Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:47 METEO:AREZZO11°18°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 17 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Morti Covid: dove mettere il miliardo di euro in pensioni che l'Inps risparmia ogni anno

Attualità venerdì 23 aprile 2021 ore 18:34

Toscana in giallo, Arezzo torna a respirare

Diminuiscono i contagi in tutta la provincia. Riaprono bar e ristoranti. Le scuole tornano in presenza. Via libera all'Antiquaria di maggio



AREZZO — Si vede la luce in fondo al tunnel. Da lunedì mattina la Toscana torna in zona gialla. Di questo ne beneficerà anche la provincia di Arezzo dove, nonostante il numero dei contagi non sia tra i più bassi della regione, torneranno ad aprire tutte le attività.

Così, sarà possibile prendere il caffè al bar, purché consumato all’esterno e mangiare comodamente seduti al ristorante. Per il momento la somministrazione sarà consentita solo all'aperto ma è meglio dell'asporto che ha contraddistinto questi lunghi mesi. Resta fermo il coprifuoco alle 22 ma il governo sta pensando di alleggerire la morsa.

Le novità riguardano anche il mondo della scuola. Da lunedì mattina finisce ufficialmente la tanto "bistrattata" Dad. Gli alunni torneranno in classe. Dapprima gli studenti delle Superiori potranno partecipare alle lezioni in presenza nella misura del 70 percento per poi, nelle settimane successive, arrivare al 100 percento.

Ma non solo. Iniziano le belle giornate e il mondo della cultura è in fermento. Riaprono i musei, così come le mostre potranno essere visitate anche nei fine settimana. 

I cinema riaccendono i proiettori, anche se ad Arezzo i gestori della Mulltisala hanno deciso di prendersi qualche settimana in più per riaprire. La capienza massima sardel 50% di quella autorizzata e comunque non maggiore a 500 unità al chiuso e 1.000 all'aperto.

Resta l'obbligo della mascherina in presenza di altre persone, così come il distanziamento sociale. Sarà possibile spostarsi da una Regione all'altra e se muniti del pass verde è concesso entrare anche in zone dove persistono maggiori restrizioni.

Si potranno organizzare anche le fiere e pertanto a maggio torna l'Antiquaria per le vie del centro cittadino.

Infine lo sport. Sarà possibile tornare a giocare a calcetto e fare attività all'aperto ma non è concesso utilizzare gli spogliatoi. Per quanto riguarda gli spettatori allo stadio se ne riparla dal 1 di giugno.

In tutto questo prosegue spedita la campagna vaccinale. Ad oggi quasi 70mila aretini hanno ricevuto la prima dose. Da domenica, al Centro Affari, iniziano le vaccinazioni anche con Johnson&Johnson. Quindi abbiamo ben 4 prodotti: il nuovo siero americano che permette di fare unica iniezione per essere immunizzati, il Pfizer, AstraZeneca e Moderna. Gli ingredienti ci sono tutto per lasciarsi alle spalle questo periodo "assurdo".

Insomma, da lunedì Arezzo torna a rivedere la luce nella speranza e nella convinzione che gli aretini siano così intelligenti da non voler più tornare al buio.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Positivi riscontrati in 10 Comuni del territorio. Nessun caso in Casentino. Cala il numero dei ricoverati al "San Donato"
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Attualità