Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:26 METEO:AREZZO10°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Joe Biden: «Donald Trump è un dittatore, vuole vendetta»

Attualità mercoledì 06 maggio 2015 ore 10:54

Corruzione in corsia, indagati altri due primari

Leonardo Bolognesi, capo della cardiologia ad Arezzo e Francesco Bovenzi suo pari a Lucca sono finiti nell'inchiesta della procura di Firenze



FIRENZE — Si allarga l'indagine condotta dai Pm Giuseppina Mione e Luca Turco sulla corruzione nel mondo della sanità. L'inchiesta ha già portato nei mesi scorsi all'arresto della famiglia Bonaccini, il padre Rodolfo e i figli Marco e Rudy, rappresentanti di prodotti destinati alla cardiochirurgia, che secondo l'accusa erano soliti corrompere con viaggi e regali alcuni medici specializzati in forza a Careggi e Ponte a Niccheri

Ai primari finiti nelle carte dell'inchiesta ora si aggiungono altri due nomi di peso: Francesco Bovenzi, primario di cardiologia a Lucca e soprattutto Leonardo Bolognesi, titolare del reparto ad Arezzo e in corsa per succedere a Gianfranco Gensini, preside di Medicina a Careggi. A rivelarlo è stata Repubblica Firenze.

La guardia di Finanza ha perquisito i reparti di Lucca e Arezzo e ha cercato le prove della corruzione da parte dei rappresentanti di apparecchiature mediche. 

Al di là delle responsabilità penali tutte da provare però, l'inchiesta sulla sanità sta facendo luce sulle dinamiche che si sviluppano a ridosso dei concorsi: una vera e propria battaglia tra i medici che, secondo quanto emerge dalle intercettazioni, mettono in campo tutte le loro conoscenza anche politiche per avere la meglio l'uno sull'altro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno