Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:11 METEO:AREZZO13°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 30 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Volchansk in fiamme, le immagini dell'assalto russo alla cittadina ucraina nella regione di Kharkiv

Lavoro domenica 25 giugno 2023 ore 11:15

Sicurezza sul lavoro, un logo per le aziende virtuose

elmetto protettivo da cantiere

La Toscana ha aderito alla Carta di Urbino. C'è un bando per raccogliere e valorizzare esperienze di buone pratiche per il benessere per i lavoratori



FIRENZE — Un logo per identificare imprese virtuose sul fronte di salute e sicurezza dei lavoratori, con creazione di un archivio di strategie, azioni e scelte aziendali orientate al benessere e alla salute dei dipendenti: è così che la Toscana aderisce alla Carta di Urbino, presentata nell’ambito della II edizione del Festival internazionale della salute e sicurezza sul lavoro, organizzato dalla Fondazione Rubes Triva ad Urbino di concerto con l’Università degli Studi di Urbino e in sinergia con Inaill e Agenzia Eu Osha di Bilbao.

“La Carta di Urbino è un documento d’intenti per la promozione del benessere dei lavoratori nei luoghi di lavoro – spiega l’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini – alla quale la Toscana aderisce con convinzione. Oltre a sottoscrivere i principi affermati dalla Carta, però, vogliamo anche dare esempi concreti di buone pratiche e di strategie reali ed efficaci per la prevenzione degli incidenti sul lavoro".

E dunque ecco il bando: "La giunta regionale ha approvato un bando per reperire, far conoscere e valorizzare competenze, esperienze e buone pratiche tecnico-organizzativo-procedurali che favoriscono la salute e la sicurezza dei lavoratori. Sarà creato un logo, che identifica le imprese più virtuose su questo fronte, e sarà creato e implementato un archivio di strategie, azioni e scelte aziendali mirate su questo tema”.

Saranno premiate, distinguendo le categorie in base anche alla dimensione aziendale, le buone pratiche e le imprese che hanno contribuito a migliorare la cultura della sicurezza sugli ambienti di lavoro. Potranno partecipare micro, piccole, medie e grandi imprese che hanno almeno una sede operativa in Toscana.

Saranno valutate l’efficacia del progetto in termini di prevenzione, l’esportabilità delle buone pratiche, la fattibilità tecnico-economica, la presenza di iniziative di formazione o informazione, l’investimento in upgrade tecnologici finalizzati al miglioramento della sicurezza. Chi avrà il riconoscimento riceverà una targa di merito e la possibilità di utilizzare il logo identificativo nella propria documentazione e sui propri siti web.

Il bando per la valorizzazione delle buone pratiche per la promozione della sicurezza sul lavoro sarà pubblicato sul Burt nelle prossime settimane e sarà diffuso presso i soggetti beneficiari attraverso la collaborazione dei sindacati e delle associazioni di categoria.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno