Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:12 METEO:AREZZO14°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 28 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Devastanti incendi in Texas: chiuso l’impianto di armi nucleari vicino ad Amarillo

Contenuto Sponsorizzato giovedì 17 novembre 2022 ore 09:00

​Telecamere di sicurezza fai da te? Occhio alle multe

Si rischiano le sanzioni del Garante della Privacy. E' necessario installare cartelli informativi e verificare l'angolo di inquadratura



FIRENZE — Posizionare una telecamera di videosorveglianza all’esterno della propria abitazione o del proprio esercizio commerciale è un’operazione delicata. L’angolo di campo inquadrato dall’obiettivo, infatti, deve obbligatoriamente essere limitato e circoscritto alle sole aree di stretta pertinenza (ad esempio la saracinesca oppure la porta di ingresso), garantendo contemporaneamente la sicurezza e la privacy di vicini e passanti.

Inoltre, è indispensabile posizionare i cartelli informativi prescritti dalla normativa in vigore per informare gli interessati della possibilità di essere inquadrati in caso di sosta o passaggio nel cono di ripresa oggetto di sorveglianza.

In caso di reclamo, l’Autorità Garante è chiamata a intervenire e a verificare la corretta installazione del dispositivo: se l’angolo di inquadratura risulta eccedente rispetto al legittimo interesse, scatta la sanzione.

È quello che è accaduto poco tempo fa a un commerciante che, a seguito del reclamo di un vicino di casa, è stato sanzionato per l’errato posizionamento della telecamera sul muro esterno del proprio negozio.

Il Garante della privacy è intervenuto con un’ordinanza di ingiunzione, sottolineando che il trattamento risultava «illecito poiché effettuato in maniera non conforme ai principi di liceità, correttezza e trasparenza, nonché di minimizzazione dei dati, in violazione dell'art. 5, par. 1, lett. a) e c) e dell'art. 13 del regolamento.»

La sicurezza è importante per tutti. Ecco perché è indispensabile rivolgersi a professionisti esperti.

Il Gruppo Corpo Vigili Giurati offre ai suoi clienti una consulenza personalizzata finalizzata alla realizzazione di un impianto di videosorveglianza adatto ad abitazioni private e appartamenti, a uffici, negozi e magazzini, a piccole, medie e grandi aziende.

Il Gruppo Corpo Vigili Giurati, inoltre, fornisce e installa impianti di allarme e TVCC di ultima generazione (in comodato d’uso e in acquisto), gestibili da remoto sul proprio smartphone tramite APP, e collegati al servizio di pronto intervento 24h/24, 365 giorni l’anno, con 450 pattuglie dislocate sul territorio e 6 centrali operative.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno