Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:10 METEO:AREZZO14°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 22 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
All’Eredità su Rai1 la frase di Marco Liorni sull'oro alla Patria fascista: «Gesto patriottico». È polemica

Attualità sabato 27 agosto 2022 ore 19:25

Riapre la galleria, sbloccato il nodo ferroviario

Dal 7 Agosto il cantiere ha strozzato il nodo fiorentino rallentando i treni dell'Alta Velocità, cancellando il raccordo tra Arezzo e Prato



FIRENZE — Sono terminati stamani i lavori di manutenzione straordinaria alla galleria del Pellegrino tra Firenze Statuto e Firenze Campo di Marte realizzati da Rete Ferroviaria Italiana del Gruppo FS Italiane. Alle 4 e 30 è ripresa la circolazione ferroviaria come da programma.

Il cantiere aperto lo scorso 7 Agosto ha ridotto la percorribilità sulla Firenze - Roma provocando disagi ai treni ad Alta Velocità ma anche ai treni regionali dall'Aretino e dal Mugello.

I disagi durante il cantiere. La circolazione ferroviaria è rimasta sospesa tra le stazioni di Firenze Rifredi e Firenze Campo di Marte con la cancellazione di alcuni treni Alta Velocità che non avevano in programma la fermata a Firenze Santa Maria Novella, mentre gli Intercity in transito da Firenze che non avevano fermata a Firenze Santa Maria Novella sono stati deviati sulla linea Tirrenica o Adriatica. Per il trasporto regionale sono stati cancellati i treni di cintura Montevarchi-Pistoia mentre i servizi sulle linee Faentina e Valdarno hanno subito una riprogrammazione con bus sostitutivi tra Pontassieve-Firenze Santa Maria Novella e tra Montevarchi-Ponticino/Arezzo.

I lavori effettuati

E' stato realizzato un nuovo sistema di deflusso delle acque con la sostituzione totale della massicciata, dei binari e delle traverse. I lavori di manutenzione sono stati realizzati per mantenere gli standard di sicurezza e per il miglioramento delle prestazioni dell’infrastruttura ferroviaria. 

Sono state circa 50 le maestranze di RFI e delle ditte appaltatrici impegnate ogni giorno con l’ausilio di 3 treni cantiere e numerosi mezzi d’opera nei diversi cantieri fissi e mobili. L’investimento economico è stato di circa 2,5 milioni di euro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno