comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 22° 
Domani 19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 08 aprile 2020
corriere tv
Coronavirus, soccorritrice del 118 consola paziente agitato in un letto di contenimento: «Stai calmo»

Attualità martedì 24 marzo 2020 ore 19:20

Coronavirus nelle Rsa, istituita Unità di crisi

Dopo i contagi nelle case di riposo come quella di Bucine, la Asl ha costituito un organismo di supporto per gestire l’emergenza Covid-19



BUCINE — Anche se l’intervento della Asl non fa esplicito riferimento ai casi di Bucine e Badia Tedalda, la Unità di crisi costituita oggi dall’azienda sanitaria nasce per far fronte all’emergenza Coronavirus che ha coinvolto le case di riposo della provincia.

A Bucine, nella Rsa “Fabbri Bicoli” si sono registrati molti contagi che hanno riguardato 23 anziani e otto operatori sanitari.

Su decisione del direttore generale Antonio D’Urso l’unità di crisi è stata istituita crisi per la gestione delle emergenze Covid nelle residenze sanitarie assistenziali (Rsa) della Asl Toscana sud est.

“Per far fronte ai casi degli ultimi giorni anche nelle Rsa, abbiamo istituito l’unità di crisi” ha dichiarato D’Urso “Sarà di supporto, per un governo coordinato e deciso dell’emergenza Covid, alle strutture e ai Sindaci sul territorio in questo delicato momento”.

L’unità di crisi sarà coordinata e presieduta da Lia Simonetti, direttore aziendale dei servizi sociali, con il supporto della direzione sanitaria e dalle strutture aziendali competenti per materia. Viene poi istituita la task force dell’Asl sud est “che si occuperà di stilare le linee guida aziendali per la gestione dell’emergenza Covid in Rsa e sarà di supporto alle strutture e ai sindaci dei Comuni dove queste sono collocate” spiegano dall’azienda sanitaria.

“Le residenze sanitarie assistite come quella di Bucine, infatti, ospitano pazienti fragili, anziani non autosufficienti affetti da patologie gravi. “Per questo, nel quadro complessivo di tutela della salute delle persone ricoverate, l’Asl Toscana sud est ha voluto porre in essere ogni accorgimento utile per evitare la diffusione del contagio del coronavirus. L’unità di crisi aziendale quindi rafforza ulteriormente le misure che l’Asl Toscana sud est ha messo in campo per tutelare la salute di categorie fragili e degli operatori che lavorano all’interno delle Rsa”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità