Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:05 METEO:AREZZO12°28°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 18 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Maneskin, Victoria De Angelis dj (in bikini) nella stanza d'albergo

Attualità venerdì 24 aprile 2020 ore 19:40

Covid nella Rsa, la parola alla Procura

casa di riposo di Bucine
La Rsa di Bucine

Morti e contagi: i familiari degli ospiti della casa di riposo hanno presentato un esposto perché la magistratura indaghi su quanto accaduto



BUCINE — I morti sono dieci, decessi avvenuti nell’arco di un mese per colpa del Coronavirus. Il numero dei contagi è più incerto perché nuovi tamponi sono stati effettuati nelle ultime ore e si attende il risultato, ma stando al punto della situazione fatto dal sindaco Benini – riferito al 20 aprile scorso – avevano contratto il Covid 31 degenti e 12 tra operatori e loro familiari.

Sono i dati della Rsa di Bucine dove il virus si è tragicamente diffuso nelle scorse settimane. Cosa è accaduto? È stato fatto tutto il possibile per evitare un bilancio così grave tra ospiti e personale della struttura?

Lo dirà la Procura della Repubblica di Arezzo presso la quale è stato depositato oggi l’esposto presentato da alcuni familiari degli anziani.

Il comitato dei parenti si è sempre detto consapevole della qualità delle cure date ai loro cari da parte degli operatori della cooperativa in servizio nella Rsa “Fabbri Bicoli” ma allo stesso tempo ritengono indispensabile fare chiarezza sui fatti, verificare se ci sono state negligenze. Compito questo dei pubblici ministeri di Arezzo. A questo punto se la Procura riterrà che nella documentazione presentata ci siano elementi di reato aprirà un fascicolo di indagini affidandole ai Carabinieri del Nas, alla Guardia di Finanza e alla Polizia che dovranno acquisire documenti e testimonianze. Se tali accertamenti risulteranno rilevanti si andrà avanti con l’iscrizione dei responsabili nel registro degli indagati e in quello delle notizie di reato. Alla fine delle indagini due le possibilità: rinvio a giudizio o richiesta di archiviazione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno