Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:12 METEO:AREZZO14°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 28 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Devastanti incendi in Texas: chiuso l’impianto di armi nucleari vicino ad Amarillo

Attualità venerdì 27 marzo 2020 ore 15:01

Poste e pensioni, la protesta dell’assessore

La chiusura dell'ufficio postale di Faella

Casini: “Si sono verificati assembramenti di pensionati all’ufficio postale di Castelfranco dopo la chiusura degli sportelli a Faella e Piandiscò”



CASTELFRANCO PIANDISCO' — “L'Amministrazione comunale di Castelfranco Piandiscò esprime il proprio rammarico per la pessima gestione degli uffici postali da parte di Poste Italiane.” Con questa espressione l’assessore Filippo Casini dimostra la propria convinzione nel denunciare in modo ufficiale che “La scelta di chiudere gli uffici di Faella e Piandiscò non solo ha creato un importante disagio alla popolazione di questi paesi ma ha portato alla formazione di assembramenti di persone nell'unico ufficio aperto, quello di Castelfranco, in netto contrasto con quanto imposto dalle disposizioni ministeriali tutt’ora vigenti”.

In particolare è stata la vicenda delle pensioni a spingere l’Amministrazione comunale ad una protesta formale indirizzata a Poste Italiane

“Doveva partire dalla giornata di ieri il servizio dedicato alla riscossione delle pensioni di aprile 2020 presso gli sportelli di Poste Italiane – spiega l’assessore Casini - Per chi non poteva evitare di recarsi fisicamente agli sportelli per ritirare la propria pensione era stato garantito da Poste Italiane il periodo dal 26 marzo al 1 aprile, suddiviso in giorni basati sull’ordine alfabetico degli utenti interessati, in modo da non creare assembramenti e ottemperare quindi alle norme vigenti in ambito di contenimento del contagio da CoVid-19. Nel Comune di Castelfranco Piandiscò tale servizio è stato però svolto soltanto da uno dei tre uffici presenti sul territorio, quello di Castelfranco di Sopra, ed è stato garantito solo su tre giorni; oggi, venerdì 27 marzo, lunedì 30 marzo e mercoledì 1 aprile negli orari di apertura 8:20 – 13:45.

“I problemi si sono acutizzati oggi all’ufficio di Castelfranco e nei prossimi giorni si prevedono ulteriori disagi sempre dovuti alla consegna delle pensioni di Aprile 2020 – aggiunge Casini - per questo motivo l’Amministrazione di Castelfranco Piandiscò chiede con forza a Poste Italiane la riapertura degli uffici posti nelle altre zone del territorio comunale, l'adattamento delle postazioni dei dipendenti alle norme di sicurezza e l'uso di divisori che permettano un'adeguata gestione delle distanze minime per l'utenza”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno