Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO11°26°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Londra, Kate Middleton e la famiglia reale si affacciano dal balcone di Buckingham Palace

Attualità mercoledì 25 agosto 2021 ore 19:00

Prada, i dipendenti entrano solo se vaccinati

prada
Miuccia Prada e Patrizio Bertelli

Il sindacato contesta: “L'accesso al lavoro in base al Green pass deve essere regolamentato per legge non deciso autonomamente dall’azienda”



VALDARNO — I lavoratori di Prada possono entrare in azienda solo se hanno fatto almeno la prima dose di vaccino anti-Covid o abbiano il green pass. Iniziativa parzialmente accolta dai sindacati che contestano in parte la decisione dell’azienda che impiega in Valdarno- negli stabilimenti di Levanella e Terranuova – centinaia di persone.

“Prada ha inviato una lettera a tutti i dipendenti nella quale afferma di subordinare l'accesso dei dipendenti ai locali aziendali alla vaccinazione (almeno prima dose) o al certificato di guarigione Covid da almeno 6 mesi oppure all'effettuazione del tampone” ricordano Filctem Cgil e Femca Cisl.

Le associazioni di categoria “riaffermano una valutazione preliminare: condizione essenziale della ripresa del Paese è la vaccinazione di massa che non può non vedere sedi privilegiati i luoghi di lavoro. Dipendenti e sindacati sono quindi in prima fila nel sostenere la massima diffusione della vaccinazione. Ovviamente siamo convinti che ognuno debba fare la sua parte senza però sostituirsi ad altri soggetti, in primo luogo quelli istituzionali”.

Filctem Cgil e Femca Cisl quindi “sosterranno la promozione delle vaccinazioni presso gli iscritti e i lavoratori ma ritengono che l'accesso al lavoro in base al Green pass debba essere regolamentato per legge. Non è infatti possibile che questo delicato tema sia affidato discrezionalmente ad ogni singola azienda. Il sindacato si farà garante della piena applicazione delle normative, senza discriminazione alcuna dei lavoratori.

Le organizzazioni sindacali – concludono- non condividono né il metodo né la forma del comunicato aziendale e si riservano di valutare nei prossimi giorni eventuali iniziative”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno