Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:32 METEO:AREZZO13°28°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 17 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Che senso ha parlare di Matteotti 100 anni dopo?

Attualità lunedì 02 maggio 2022 ore 15:00

Ecco l'azienda che continua a crescere e si amplia

La SVI nel giorno della festa dei lavoratori alla presenza di Giani ha presentato l'ultimo investimento. Ha 220 dipendenti e 150 nell'indotto



LUCIGNANO — Ha posto l’accento sui principi costituzionali, il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, che non è voluto mancare, proprio nel giorno della Festa dei Lavoratori, all’inaugurazione dell’ampliamento dell’azienda SVI di Lucignano: “la Repubblica è fondata sul lavoro e il lavoro concorre al progresso materiale e spirituale della nostra società”, ha ricordato e poi proseguito “qui a Lucignano, in pochi anni un’azienda si è sviluppata ed è cresciuta, grazie ad imprenditori illuminati maestranze partecipi ed appassionate, istituzioni capaci di snellire le procedure e agevolare l’iniziativa. Una grande soddisfazione e un bel segnale di speranza per il futuro di tanti lavoratori e dell’intera Valdichiana”. 

Poco prima, al momento del taglio del nastro e della benedizione dei nuovi stabilimenti da parte di don Gualtiero, erano stati i due imprenditori, Mauro Vannoni e Ivano Sambuchi a ricordare, con malcelata emozione e ben giustificato orgoglio, come in pochi anni, dal 2015, con la posa della prima pietra, la SVI abbia raggiunto una dimensione internazionale: “siamo arrivati ad impiegare direttamente ben 220 dipendenti e 150 nell’indotto. E’ grazie a loro, ad un percorso virtuoso che coinvolge le istituzioni, Comune in primis, ad un’oculata gestione aziendale, se oggi possiamo confermarci come grande eccellenza territoriale e realtà estremamente competitiva a livello europeo e mondiale”. 

La Svi, che costruisce mezzi d’opera ferroviari, i cosiddetti mezzi gialli, per l’Italia e per l’estero, ha inaugurato lo stabilimento di Lucignano il 1 ottobre 2016 e in pochi anni è arrivata ad occupare un’area di 20 ettari, con 18 mila metri quadrati coperti, 6 mila metri di piazzali, binari per quasi 6 chilometri di sviluppo interno, oltre a 6 mila metri quadrati di parcheggi. 

“Un orgoglio per Lucignano, un primo maggio veramente speciale per tutta la nostra comunità e l’intera provincia di Arezzo” ha sottolineato il sindaco Roberta Casini.

L’iter che ha portato a questo ulteriore investimento dell’azienda, si parla di decine di milioni di euro, “è partito - termina Casini – con l’approvazione, da parte del Comune, di una variante al piano operativo che ha ottenuto rapido via libera regionale. Efficienza e sollecitudine da parte delle istituzioni sono indispensabili per favorire lo sviluppo e il lavoro, soprattutto in una fase complicata come quella che stiamo attraversando”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno