Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO13°27°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 16 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Londra, Kate Middleton e la famiglia reale si affacciano dal balcone di Buckingham Palace

Cronaca martedì 30 agosto 2022 ore 14:00

Brillo alla guida e senza patente perché mai presa

Nei guai un ragazzo di 21 anni che ha detto di aver lasciato il documento a casa ed ha anche finto di averlo smarrito. Ma è stato incastrato



ANGHIARI — Un ragazzo di appena 21 anni è stato fermato ieri sera, intorno alla mezzanotte, dai carabinieri di Anghiari.

La guida un po' incerta non è passata inosservata ai militari che lo hanno fatto accostare, e già dalle prime parole, quando ha detto di avere dimenticato la patente a casa, è apparso subito chiaro che era ubriaco.

Sarebbe stato un normale controllo con patente ritirata per guida in stato di ebbrezza, come - purtroppo - spesso è già capitato in zona, se non fosse che questa volta la cosa è aggravata dal fatto che il ragazzo una patente da ritirare non l’aveva affatto.

Questo “dettaglio” è emerso successivamente, perché su strada, come normalmente avviene quando si dichiara che si è semplicemente dimenticato un documento di guida, è stata elevata una contravvenzione di pochi euro, ma che prevede l’obbligo di portarla in visione entro pochi giorni. Ebbene, questa volta, il conducente non avrebbe potuto portare nessun documento in caserma poiché la patente non l’aveva mai nemmeno conseguita.

Così, ha “ben pensato” di eludere il controllo tentando un raggiro: si è recato in Questura, dove ha sporto una denuncia di smarrimento della patente, poi con quella è andato dai Carabinieri con la speranza che si accontentassero. Invece no, gli è andata male. I militari si sono insospettiti ed hanno svolto approfondimenti sulla banca dati delle Forze dell’Ordine, dove peraltro è collegato anche la Motorizzazione, così hanno scoperto l’inganno.

Ora le denunce si triplicano: alla guida in stato di ebbrezza si aggiungono la guida senza patente e la falsità ideologica commessa da privato su un atto pubblico.
Ma non finisce qui perché, nonostante l’età, non era la prima volta che il giovane finiva nei guai: già in passato la municipale  lo aveva trovato a guidare con una patente che poi era risultata essere completamente falsa


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno