Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:17 METEO:AREZZO14°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 28 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Federico Rampini e la nuova Arabia Saudita: possiamo fidarci di bin Salman?

Cronaca giovedì 07 ottobre 2021 ore 20:35

Sperona un furgone e aggredisce il conducente

Il fatto è avvenuto davanti alla Caserma dei Carabinieri, che sono prontamente intervenuti arrestando il 30enne in evidente stato di alterazione



SANSEPOLCRO — Un 30enne di origini marocchine si ricorderà a lungo la "bravata" compiuta questa mattina. Il giovane straniero sperona un furgone, scende dall'auto e aggredisce il conducente del mezzo da lavoro colpendolo ripetutamente al torace con un trancio di tondino di ferro di quelli normalmente utilizzati per il cemento armato.

Lo straniero, in visibile stato di alterazione psico-fisica, non si rende conto di commettere l'insano gesto propio davanti alla Caserma dei Carabinieri di Sansepolcro.

Con non poche difficoltà il Militare in uniforme che si trovava a pochi metri dal fatto è riuscito ad allontanare il marocchino, che aveva già aperto lo sportello del furgone con il chiaro intento di entrare nell’abitacolo e portare a termine ciò che aveva iniziato. Subito dopo, allarmati da quello che inizialmente poteva sembrare uno dei tanti incidenti stradali a causa del rumore provocato dall’urto tra i veicoli, anche altri Carabinieri sono intervenuti ponendo fine all’aggressione.

Nonostante bloccato dai Militari, anche nelle fasi di accompagnamento in caserma, l’aggressore ha continuato ad inveire rabbiosamente minacciando di morte la vittima. Arrestato dall’Arma biturgense, il giovane dovrà rispondere alla magistratura aretina dei reati di lesioni personali, violenza privata e minaccia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno