Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:36 METEO:AREZZO13°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 29 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Ecco i cani robot cinesi progettati per uccidere, il video sembra un film di fantascienza

Attualità venerdì 13 gennaio 2017 ore 07:00

Ai nastri di partenza Arezzo Classic Motors

Domani e domenica al polo fieristico aretino è in programma la manifestazione dedicata al motorismo storico. Ecco il programma



AREZZO — Arezzo Classic Motors, una storia lunga 19 anni per gli appassionati di motorismo storico sul territorio. Due giorni, domani e domenica,  ad Arezzo Fiere e Congressi in cui la cultura del passato automobilistico insieme alla vivacità degli scambi e l'interesse per i veicoli esposti, il modellismo e l'abbigliamento vintage, saranno dei veri protagonisti.

Tra gli appuntamenti più attesi, quello dedicato agli amanti del mondo del Rally anni '70 e '80: la proiezione dell'opera omnia Rally Emotions con cui il Club Saracino, da sempre patrocinatore della manifestazione, ricorderà la figura di Piero Comanducci, socio e amico, cineamatore di Rally. Gli appassionati potranno inoltre ammirare tre splendidi esemplari di Lancia Fulvia HF fanalone, vittoriosa nei rally mondiali della prima metà degli anni '70 con piloti come Sandro Munari, Amilcare Ballestrieri, Simo Lampinen, Harry Karllstrom.

Restando in tema corse, non passeranno inosservate neppure la Renault Alpine A 110, strenua antagonista della Lancia, pilotata dai quattro moschettieri francesi Bernard Darniche, Jean-Claude Andruet, Jean-Pierre Nicolas e Jean-Luc Therier e la Fiat 124 Abarth, vittoriosa 2 volte del Campionato Europeo.

Dalla Lancia Stratos, berlinetta imbattibile nei Campionati del Mondo Costruttori del 1974, 1975 e 1976 e nel Campionato del Mondo Piloti del 1977, alla Fiat 131 Abarth, con un palmares che vede tre Campionati del Mondo Costruttori nel 1977, 1978 e 1980 e due Campionati del Mondo Piloti e ancora alla Lancia Rally 037, vincente nel Campionato del Mondo Costruttori del 1983.

"Sono orgoglioso che tra qualche giorno partirà la XIX edizione di Arezzo Classic Motors", racconta Stefano Sangalli, organizzatore della manifestazione, “questo è un appuntamento molto atteso dagli appassionati del settore di tutto il Centro Italia. Negli anni mi sono impegnato a scovare curiosità da proporre al pubblico a visionare filmati, ad organizzare nuovi appuntamenti per coinvolgere espositori nuovi. Il lavoro è stato ricompensato dall'interesse dei presenti e da una partecipazione sempre più numerosa del pubblico."

Anche quest'anno la Questura di Arezzo conferma la propria presenza partecipando con alcuni fra i più prestigiosi veicoli del Museo delle Auto Storiche della Polizia di Stato di Roma. Ma le curiosità non finiscono qui.

Il pittore Massimo Beretta, noto nella corrente artistica dedita al mondo dei motori, meglio conosciuta con il nome di “Motoring Art”, esporrà i propri dipinti e la sua pittura in extempore, quasi a sottolineare che il luccichio delle auto esposte e il fervore degli appassionati costituiscono forse la migliore cornice per i suoi quadri.

Nel padiglione 5 verrà allestita un’interessante esposizione sulle vetture Prototipi e Formule 3, 850 e Italia degli anni 70’ e 80’ e verrà presentato il libro “Rally Valli Aretine”. Il tutto è curato dalla prima scuderia automobilistica nata ad Arezzo: il Chimera Classic Motor Club.

Alla manifestazione è riconfermata la presenza del Registro Storico della Federazione Motociclistica Italiana, che festeggerà i suoi 30 anni di attività. Il Registro Fiat Italiano curerà una mostra tematica sulle proprie vetture prodotte negli anni ‘50 e i diversi Club (Volterra, Brilli Peri, Cassia Corse, Mini Owners, Vespa Club, etc…), con la loro partecipazione e con l’esibizione dei propri veicoli, contribuiranno ad elevare il livello qualitativo della manifestazione.

Nel pomeriggio di domani, sabato 14 gennaio alle 15,30, si terrà la premiazione del “Challenge Salita Piloti Autostoriche 2016”, Campionato Nazionale organizzato dal Valdelsa Classic Motor Club, presso l’auditorium del polo fieristico.

Inoltre, l'ARDITA e Bicinfiera, nate con lo scopo di promuovere Arezzo attraverso la sua storia ciclistica, renderanno omaggio a Stefano del Tongo, scomparso nello scorso mese di settembre. In occasione della manifestazione sarà creato uno spazio espositivo allestito con materiale ciclistico risalente al periodo (che va dal 1982 al 1991) in cui l’azienda Del Tongo legava il proprio nome, attraverso importanti sponsorizzazioni, al ciclismo professionistico. Tre le altre le biciclette Colnago dell’epoca - in particolare la bici di Saronni – oltre a foto, immagini, maglie evocative di storiche vittorie, ottenute da Stefano Del Tongo e dal suo team giallo-blu.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno