Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:36 METEO:AREZZO13°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 29 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Ecco i cani robot cinesi progettati per uccidere, il video sembra un film di fantascienza

Cronaca venerdì 12 gennaio 2024 ore 18:04

Arrestato trafficante con 22 chili di droga

​La Polizia di Arezzo lo ha intercettato in autostrada. Nell'auto 66 panetti di hashish, marijuana purissimi per 22 chili e un valore di 200.000 euro



AREZZO — La Polizia di Stato di Arezzo, ieri pomeriggio, ha arrestato un trafficante di droga, intercettato sull’autosole e diretto verso il sud Italia.

Erano appena passate le 16.30, quando una pattuglia della Polizia Stradale di Battifolle, durante il quotidiano servizio di pattugliamento, ha fermato per un controllo una Renault Kadjar con targa italiana e con a bordo il solo conducente, un incensurato cittadino italiano appena ventenne.

Gli esperti poliziotti, già da un primo sommario controllo, si sono accorti che, nonostante la normalità delle apparenze, c’era qualcosa che non andava nel comportamento del ragazzo che appariva eccessivamente agitato e hanno deciso di approfondire il controllo.

Come il famoso gioco di “acqua e fuoco” gli agenti si sono resi conto che l’agitazione del giovane aumentava all’avvicinarsi al bagagliaio dell’auto, dove, infatti, è stato scoperta l’esistenza di un capiente doppiofondo, ingegnosamente realizzato tra le lamiere e addirittura comandato per l’apertura da un telecomando.

Gli investigatori ormai vicini alla preda hanno deciso di azzardare, e, vista l’assoluta assenza di collaborazione del giovane, ritenendo necessario aprire il vano scoperto, ne hanno forzato l’apertura con un piede di porco, trovando al suo interno 66 panetti rivestiti di cellophane risultati essere hashish e marijuana purissimi per circa 22 chili e un valore di mercato di oltre 200.000 euro.

Il ventenne veniva, quindi, arrestato e condotto in carcere a disposizione dell’A.G. ma sugli sviluppi futuri delle indagini la Polizia Stradale aretina si riserva il necessario approfondimento, in relazione sia alla rilevante quantità di sostanza recuperata, che al particolare modus operandi accertato, che evidenzia una orginale e accurata organizzazione del trasporto.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno