Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:49 METEO:AREZZO14°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Dietro la «stanchezza» di Biden al G7

Attualità lunedì 26 ottobre 2020 ore 11:09

Aumentano i contagi e i medici sono al "collasso"

La pressione è diventata insostenibile. Situazioni spesso fuori controllo che portano i sanitari ad operare oltre ogni limite



AREZZO — Il Covid continua a contagiare. In poche settimane le persone colpite dal virus, in città e provincia, hanno raggiunto numeri eccezionali.  

L'emergenza c'è ed è evidente. I medici di Medicina generale della Fimmg (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale) di Arezzo denunciano l'insostenibile situazione determinatasi a seguito dell'aumento esponenziale del contagi e delle procedure connesse.

Oltre a tutte le abituali patologie, i medici del territorio stanno curando casi di Covid in numero dieci volte superiore a quelli ricoverati.

"Questo sforzo straordinario mantiene In vita la rete ospedaliera, ma non può sopportare anche il peso di richieste incongrue che causano perdite di tempo ed inutili discussioni".

Fimmg Arezzo riafferma dunque che: "I medici di medicina generale non hanno alcuna potestà di 'liberare' i cittadini in quarantena o in isolamento per disposizioni dell'Igiene pubblica o di rilasciare certificazioni di malattia ai contatti asintomatici".

"Pur comprendendo le preoccupazioni dei cittadini - si legge ancora nela nota della Fimmg Arezzo -  le richieste di conoscere anticipatamente gli esiti dei tamponi sono parimenti inutili, in quanto Il medico di medicina generale non ha modo di anticipare i risultati dei tamponi rispetto ai dati pubblicati sul siti regionali o sul fascicolo sanitario elettronico, consultabili direttamente dai cittadini".

In tutto questo poi, questi sono i giorni di picco per la vaccinazione antinfluenzale, con richieste "enormi" da parte dei cittadini.

I medici di medicina generale, quindi, si appellano al buon senso e allo spirito di collaborazione per fronteggiare, tutti insieme, questa emergenza sanitaria.
"Questa pressione insostenibile sta minando la capacità della medicina generale di curare sul territorio i malati. Se salta la medicina generale, non cl sarà più alcun filtro e gli ospedali saranno presi d'assalto con conseguenze disastrose".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno