Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO15°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 24 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)

Attualità giovedì 05 novembre 2020 ore 12:00

Chiusure, il dolore composto dei musei

Il nuovo Dpcm ne blocca le attività fino al 3 dicembre. Le comunicazioni sui social delle strutture aretine, tra rammarico e riflessioni



AREZZO — "Ultimo giorno di apertura" e vicino l'emoticon di un cuore, rosso. Lo ha scritto il direttore del Museo Archeologico Nazionale "Gaio Cilnio Mecenate" di Arezzo, Maria Gatto. E sotto ha postato una foto dell'edificio, nella splendida cornice dell'Anfiteatro Romano.

Ultimo giorno perché, in base all'ultimo Dpcm, i musei da domani dovranno chiudere le porte, fino al prossimo 3 dicembre. Pandemia permettendo.

Ed i musei aretini, in seguito alla decisione governativa, hanno affidato la comunicazione dello stop alle attività ai social. Qualcuno ha voluto aggiungerci delle riflessioni sul momento, sulla pandemia, su quanto sta accadendo e travolgendo anche la cultura.

Le luci, appena rinnovate, si spengeranno anche sugli Affreschi di Piero, nella Cappella Bacci, all'interno della Basilica di San Francesco. Ma da qui arriva un messaggio di fiducia: "in un momento come questo l'arte, anche a distanza, può essere fonte di conforto ed essere essa stessa una forma di resilienza. Continueremo, anche a museo chiuso, a portare nelle case di chi ama l'arte, una parte di noi, nella speranza che le porte della cultura possano ripartire al più presto".

Il Piccolo Museo del Diario, di Pieve Santo Stefano dice: "torneremo presto. E così, ancora una volta, abbiamo dovuto chiudere le stanze della memoria. E' sempre tremendamente triste dover chiudere, perché questo è un luogo di memoria, un luogo di cultura, ma è soprattutto, per molti di voi, un luogo dell'anima.

E' un momento straordinariamente complesso e senza precedenti. Ma la Storia, la stessa qui custodita e raccontata, ci ha insegnato che è proprio di fronte a queste grandi sfide che emerge la forza di un Paese, il suo spirito, la sua comunità, la sua solidarietà. Solo uniti, si può vincere contro questo nemico comune.

Una volta un visitatore ci ha scritto 'In questo angolo di mondo si salva l'umanità'. Ecco, questo è il momento di salvarla, tutti insieme".

Il Maec di Cortona, invece, ha comunicato, con poche righe, le nuove disposizioni: "a seguito del Dpcm del 3 novembre, Palazzo Casali  e il Parco Archeologico del sodo resteranno chiusi dal 6 novembre al 3 dicembre, salvo nuove disposizioni governative".

Stessa comunicazione, rigorosamente istituzionale, per il Museo Archeologico del Casentino. Ma la struttura invita a seguire le sue attività "a distanza" collegandosi ai profili Facebook, Instagram e Youtube.

Sì perché, durante il lockdown anche i musei hanno potenziato le loro attività on line. Un metodo al quale si sono riadattati anche in questo momento.

Non sono bastati i percorsi dedicati all'interno delle sale, le prenotazioni, i gruppi scaglionati, le App per conoscere in anteprima ciò che si intendeva visitare. La pandemia, al momento, ha avuto la meglio. Ne va della nostra salute. Ma, la cultura non si ferma.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno