Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:06 METEO:AREZZO14°22°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 20 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, Giornata Mondiale delle Api: da piazza del Popolo a Villa Pamphilj arrivano gli «spacciatori» di semi di fiori

Attualità sabato 28 marzo 2020 ore 11:37

Commercio, un'altra domenica di sciopero

Claudio Bianconi, segretario provinciale Filcams Cgil

Domani tutti negozi Coop chiusi. I sindacati chiedono la riduzione delle fasce orarie di apertura al pubblico e le chiusure domenicali dei supermercati



AREZZO — Proclamato uno sciopero per domani da parte dei sindacati dei lavoratori del commercio.

Filcams, Fisascat e Uiltucs chiedono alle imprese ua riduzione degli orari di lavoro e le chiusure domenicali.

In questa fase di piena emergenza, i supermercati stanno svolgendo un solo fondamentale garantendo l'approvvigionamento di prodotti di prima necessità.  
Gli addetti del commercio si trovano, come tante altre categorie, esposti in prima persona al rischio contagio e lamentano una poca attenzione da parte delle aziende e un eccessivo ricorso ala spesa giornaliera dei cittadini.

"Chi lavora nel commercio sta facendo la sua parte - commenta Claudio Bianconi, Segretario provinciale della Filcams Cgil. Lo fa garantendo un servizio fondamentale per i cittadini. E non lo fa certo in condizioni ottimali bensì ancora troppo spesso in situazioni di sicurezza precaria, dovute in parte alle negligenze aziendali e in parte all’eccessivo ricorso alla spesa giornaliera. Da parte di molte imprese non registriamo un analogo atteggiamento di responsabilità. Domenica 29 marzo sarà quindi sciopero per l'intera giornata".

Bianconi ricorda che "dopo il pacchetto di 16 ore di sciopero proclamate in settimana, siamo costretti ancora a denunciare l'indifferenza totale di molte aziende del settore che non hanno preso in considerazione le richieste che unitariamente Filcams, Fisascat e Uiltucs hanno inviato, sia a livello nazionale che regionale e in piena emergenza covid-19, perché siano ridotte le fasce orarie di apertura al pubblico e i negozi restino chiusi nelle giornate domenicali, collocate nella vigenza dei decreti legislativi emanati dalla Presidenza del Consiglio".

Il segretario provinciale Filcams- Cgil rinnova l'invito ai cittadini a fare la spesa una volta la settimana ma al tempo stesso chiede alle imprese maggior rispetto verso i lavoratori.

Intanto Unicoop fa sapere che a causa dell'emergenza Coronavirus i punti vendita della Cooperativa resteranno chiusi domani 29 marzo, domenica 5 e 12 aprile per limitare gli spostamenti dei cittadini e favorire il riposo dei dipendenti. Seguirà una nuova valutazione della situazione. I consumatori sono invitati a razionalizzare le uscite per la spesa.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno