Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:03 METEO:AREZZO14°25°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 25 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sara Funaro eletta prima sindaca di Firenze: «Porterò il mio lato materno e femminile alla città»
Sara Funaro eletta prima sindaca di Firenze: «Porterò il mio lato materno e femminile alla città»

Attualità mercoledì 25 maggio 2016 ore 17:13

Diminuisce l'indifferenziata, aumenta il cda

Assemblea di Aisa e rinnovo delle cariche sociali. Boncompagni: "Il consiglio di amministrazione è cresciuto ma non è aumentato il costo complessivo”



AREZZO — Conferenza stampa al termine dell'assemblea di Aisa Impianti, che si è tenuta a palazzo comunale. Sono intervenuti il sindaco Alessandro Ghinelli e il presidente di Aisa Impianti Antonio Boncompagni. Presenti l'assessore Alberto Merelli e i membri del cda della società Giacomo Cherici e Marzia Sandroni.

Il sindaco Alessandro Ghinelli: “il consiglio di amministrazione di Aisa Impianti ha presentato e ottenuto con facilità l'approvazione del bilancio 2015, il quale ha dato un ottimo risultato. Sono state inoltre rinnovate le cariche sociali. Sia il Comune di Arezzo, socio di maggioranza, che il Comune di Civitella, sono soddisfatti del bilancio e hanno dato indicazioni, per il prossimo anno, per la costituzione del nuovo consiglio direttivo”.

Antonio Boncompagni: “l'assemblea ha approvato il bilancio con 233 mila euro di utile, bilancio incentrato sulla stabilizzazione dei ricavi e sul risparmio dei costi di produzione. Abbiamo proceduto a realizzare tutti gli investimenti programmati. Per l’impianto è essenziale l’aumento della qualità della raccolta differenziata della frazione organica. Ci muoveremo in tale direzione anche con controlli puntuali. L'impianto di San Zeno, quindi, è ancora più integrato e rivolto a politiche di recupero di materia e non di solo smaltimento. Fino a qualche anno fa arrivavano 100mila tonnellate di indifferenziata, negli ultimi quattro anni questa è diminuita a 75mila”.

Ha poi aggiunto il sindaco Ghinelli: “non è più all’ordine del giorno il raddoppio dell'inceneritore: questo sia perché tale soluzione ha incontrato l’opposizione del Comune di Arezzo sia in virtù della nuova normativa regionale”.

Boncompagni, Cherici e Sandroni sono stati confermati nel cda che, a sua volta, è stato completato con altri due amministratori: Carlo Polci e Chiara Lignaiuoli. “Il consiglio di amministrazione – ha precisato Boncompagni – è cresciuto da tre a cinque membri ma non è aumentato il costo complessivo”.

“Si tratta – ha concluso il presidente di Aisa Impianti – di un gruppo di tecnici a servizio del territorio e degli abitanti. È quindi importante la qualità della raccolta differenziata dell’organico che guardando a un orizzonte futuro permetterà anche la produzione di biometano”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno