Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO13°27°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 16 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Londra, Kate Middleton e la famiglia reale si affacciano dal balcone di Buckingham Palace

Attualità giovedì 15 luglio 2021 ore 14:29

Gli ausiliari della sosta di ATAM in aiuto alla PM

Potranno sanzionare per ogni violazione commessa nelle aree a concessione ATAM, non più solo per il mancato pagamento del ticket di parcheggio



AREZZO — Da oggi il Comune di Arezzo ha un'arma in più contro i furbetti del parcheggio. Gli 8 ausiliari in forza all'ATAM, che detiene la concessione sulla quasi totalità delle aree di parcheggio a pagamento, da oggi potranno sanzionare per ogni altra violazione delle regole della sosta che venga commessa nelle aree facenti parte della concessione o nelle immediate vicinanze

Ovunque ci siano degli stalli a pagamento quindi, a partire da oggi, diventano molteplici le motivazioni per cui gli ausiliari potranno elevare contravvenzioni. Fino ad oggi infatti, l'unico compito che avevano era di monitorare il pagamento e la corretta esposizione dei ticket di sosta. Sanzionavano quindi solo chi non aveva il biglietto esposto o chi restava in sosta dopo la scadenza dell'orario pagato. Ora, nelle zone in concessione ad ATAM, potranno multare anche chi occupa gli spazi riservati ai disabili, o parcheggia fuori dagli stalli, sui marciapiedi o sulle strisce pedonali.

“Un modo per rendere Arezzo più ‘virtuosa’ nei comportamenti – ha sottolineato il comandante Aldo Poponcini – e in termini di impiego delle risorse umane a disposizione. Grazie al supporto di questi dipendenti della società dei parcheggi, gli agenti potranno essere destinati ad attività come il presidio del territorio in vista di una maggiore sicurezza. Non siamo il primo Comune che applica questa norma nazionale ma di sicuro entriamo nella top ten e questo è motivo di soddisfazione”

“Abbiamo raccolto la sollecitazione dell’amministrazione comunale – ha rilevato il presidente dell’azienda Bernardo Mennini – e concediamo volentieri il nostro supporto. Gli ausiliari diventano uno strumento per combattere abitudini e violazioni che ancora si registrano nelle strade cittadine, ‘alleggerendo’ la PM da certi compiti. Un altro aspetto importante è l’obbligo, al quale ovviamente ci siamo attenuti e continueremo ad attenerci, di garantire loro un’adeguata formazione”

“Questa novità porta a evidenziare due aspetti: il primo è che cerchiamo di mettere a sistema ogni opportunità che le normative offrono – la possibilità di utilizzare gli ausiliari della sosta per queste nuove funzioni è infatti prevista nel derceto 'semplificazioni', ha spiegato il vicesindaco Lucia Tanti, che ha poi aggiunto che “oggi trasformiamo gli ausiliari in sentinelle di diritti fondamentali. Abbiamo la consapevolezza che ci sono ancora comportamenti incivili che riguardano gli stalli riservati sopra citati o le auto che invadono le strisce pedonali. Il nostro intento è impedire questo genere di abusi, rendendo possibile l’evoluzione dei soggetti deputati al controllo da custodi di regole a custodi di diritti".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ausiliari della sosta in supporto alla PM per le violazioni nei parcheggi
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno