Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:22 METEO:AREZZO11°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 01 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cinema, addio a Paolo Taviani

Spettacoli venerdì 08 luglio 2022 ore 19:50

Gran finale per il Mengo, sul palco Fabri Fibra

Il rapper porta ad Arezzo la prima tappa del suo "Caos Live, Festival 2022". La scena anche a Claver Gold, Speranza, Massimo Pericolo



AREZZO — Tutto è pronto per il gran finale di MEN/GO MUSIC FEST: dopo i primi tre appuntamenti questa sera sul palco, sempre a ingresso gratuito, Dumbo Gets Mad, C’mon Tigre, Kit Sebastian e Nu Genea. Ci si prepara già alla serata finale di domani, già sold-out. Sul palco i pesi massimi della scena rap italiana: Claver Gold, Speranza, Massimo Pericolo e Fabri Fibra. 

Fabri Fibra proprio al MEN/GO porta la prima tappa italiana il suo “CAOS LIVE, FESTIVAL 2022”.

L’artista è reduce dall’uscita – lo scorso 18 marzo - di “CAOS”, il decimo disco di studio che arriva a 20 anni dalla pubblicazione del suo primo album “Turbe Giovanili” e 5 anni dall’ultimo disco “Fenomeno”. L’uscita del nuovo album dà l’occasione a Fabri Fibra di tornare finalmente sul palco, con “CAOS LIVE, FESTIVAL 2022”, il tour organizzato e prodotto da Friends and Partners, che porterà l'artista sui palchi dei principali festival estivi italiani e prenderà il via per l’Italia proprio ad Arezzo.

Classe 1990, Massimo Pericolo si avvicina al rap all’età di dieci anni, fino a diventare uno dei nomi di punta della scena italiana. Due album all’attivo, innumerevoli collaborazioni, milioni di ascolti e views, un libro (“Il Signore del Bosco”, uscito nel 2021), numerose certificazioni e un’innata presenza scenica, per un artista che promette di infiammare il palcoscenico aretino di MEN/GO MUSIC FEST.

Speranza, nome d’arte di Ugo Scicolone, è un rapper italo-francese classe 1986. Nato da padre italiano e madre francese, nasce e cresce in Francia prima di trasferirsi a Caserta. Nei suoi testi rappa in napoletano, francese, italiano, e dialetto zingaro.

Classe 1986, Claver Gold (all’anagrafe Daycol Orsini) nasce in un quartiere popolare di Ascoli Piceno. Scopre presto il writing e le peggiori vernici da marker, per poi dedicarsi anima e voce al rap, dalle battle di freestyle ai primi album. Ha appena annunciato l’uscita del nuovo lavoro in studio “Questo non è un cane”, prevista per il 16 settembre e anticipata da un nuovo singolo già disponibile su tutte le piattaforme digitali, “Malastrada”.

Anche domani continua MEN/GO CULT con due nuovi appuntamenti:

ore 17,30 Pernazza intervista Claver Gold

ore 18,30 Comics e music. Il rapporto indissolubile tra fumetto e musica con Roberto Recchioni e Leonardo Paulillo


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno