Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 23:21 METEO:AREZZO11°22°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 16 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
I manifestanti pro-Palestina bloccano il ponte di Brooklyn

Attualità mercoledì 24 gennaio 2024 ore 17:10

Guida all'uso dei servizi digitali, ecco "ARpensa"

Manneschi: “Un servizio per favorire l’uso autonomo, consapevole e responsabile delle nuove tecnologie”



AREZZO — ARpensa Digitale”. Da oggi anche il Comune di Arezzo è in grado di offrire un nuovo servizio ai cittadini destinato ad accrescerne le competenze e l’inclusione digitale, ovvero una sorta di “guida” all'uso dei servizi online attiva presso lo Sportello Unico di Piazza Fanfani. Il progetto, gestito dalla Fraternita dei Laici, è parte dell'iniziativa promossa dal Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio “Digitale facile” che prevede l'attivazione di tremila presìdi destinati ad introdurre al digitale circa 2 milioni di cittadini entro il 2026. Il progetto rientra nella Missione 1 del PNRR ed è destinato a supportare le fasce della popolazione più esposte ai rischi del digital divide culturale che attualmente allontana l’Italia dalla media europea e vede solo il 46% della popolazione in possesso delle competenze digitali di base, a fronte del 54% della media UE. Gestire la propria identità digitale, navigare in rete, riconoscere le fake news, effettuare chiamate o videochiamate, fare acquisti online, utilizzare i propri servizi bancari, l’App IO, il fascicolo sanitario elettronico o accedere all’Anagrafe della Popolazione Residente: sono alcune delle attività che impegneranno i “facilitatori digitali” nella postazione attivata presso lo Sportello Unico, alla quale sarà possibile accedere in orari di ufficio sia direttamente allo sportello o per appuntamento tramite un'agenda dedicata.

“Nell’ambito della transizione digitale – commenta il sindaco Alessandro Ghinelli - è necessario che sempre di più i cittadini si approccino ad un rapporto con la PA di tipo informatico. Non tutti sono sufficientemente preparati per sfruttarne i vantaggi, per questo motivo abbiamo messo a disposizione una postazione con personale formato per gli utenti con un progetto che è perfettamente in linea con l’impegno per l’innovazione tecnologica del Comune”.

“L’obiettivo è accrescere le competenze digitali per favorire l’uso autonomo, consapevole e responsabile delle nuove tecnologie, promuovere il pieno godimento dei diritti di cittadinanza digitale attiva e incentivare l’uso dei servizi online, semplificando il rapporto tra cittadini e Pubblica Amministrazione - dichiara l'assessore Monica Manneschi -. Il programma di educazione digitale prevede anche eventi puntuali “one to many” che verranno organizzati grazie anche al supporto e alla collaborazione dei Cas del territorio. Questo progetto si integra perfettamente con il lavoro che il Comune porta avanti fin dall’inizio del mandato, ovvero la semplificazione del rapporto tra PA e cittadini”.

Presso il Punto di facilitazione i cittadini verranno seguiti dai facilitatori digitali, appositamente formati per aiutare nell'accesso ai servizi digitali della Pubblica Amministrazione ma anche avere supporto pratico e dedicato per altri servizi, in particolare per l'attivazione della CIE, l'utilizzo di spid e CIE, l'accesso al fascicolo sanitario elettronico, la prenotazione di visite, l'accesso ANPR (certificati e residenza online), utilizzo App IO, accesso a Open Toscana, pagamenti online, servizi online del Comune di Arezzo e ausilio alla navigazione in internet in sicurezza.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno