comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:08 METEO:AREZZO10°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 24 novembre 2020
corriere tv
Lilli Gruber a Conte: «Ha mai sentito Mario Draghi?». E il premier non la prende bene

Attualità venerdì 30 ottobre 2020 ore 11:30

Halloween, "niente maschera ma mascherina"

Scapecchi, assessore allo Sport e Politiche giovanili

L'assessore Scapecchi si rivolge a tutti i ragazzi raccomandando massima prudenza e rispetto delle norme anti-contagio



AREZZO — Un giovane che parla ai giovani. Il neo assessore allo sport fa un appello a tutti i ragazzi in vista della "notte di Halloween", spronandoli a rispettare le norme anti-contagio evitando assembramenti e preferendo la mascherina alla maschera.

"Il prossimo non sarà un sabato qualunque ma il primo con i locali chiusi dopo le 18. In più coinciderà con Halloween, la festa di tradizione anglosassone che da diversi anni ha preso campo anche in Italia.

Solitamente i bambini si mascherano e fanno visita ai vicini formulando la classica domanda ‘dolcetto o scherzetto?’ mentre per i più grandi è l’occasione di ritrovarsi con gli amici e fare festa insieme.

Purtroppo quest’anno le attuali normative, ma soprattutto il buonsenso, impongono a tutti di rinunciare a questa festa.

Farlo capire ai più piccoli sarà compito dei genitori, mentre per i più grandi confido nella loro maturità e nel loro senso di responsabilità.

Non sono passati molti anni da quando anch’io festeggiavo la notte di Halloween e capisco benissimo la voglia e la necessità che i giovani hanno di socializzare e di svagarsi. Tuttavia, come assessore alle politiche giovanili mi sento in dovere di chiedere questo ‘sacrificio’ ai miei coetanei e concittadini.

Abbiamo ogni giorno molti contagi in città ed è necessario evitare le occasioni che possono incrementarlo quali, per l’appunto, una festa all’aperto o in casa di amici.

Se non avete timore per la vostra salute, sbagliando perché non si sa mai, o se non temete di dover pagare una sanzione, sbagliando perché ci saranno controlli, abbiate rispetto per i vostri genitori e per i vostri nonni ai quali potreste involontariamente portare a casa il virus. E abbiatene anche per i proprietari dei locali che normalmente frequentate, per adesso chiusi fino al 24 novembre ma che se il contagio progredirà lo resteranno ancora più a lungo.

Mi prendo l’impegno, non appena sarà possibile, di organizzare una festa tutta per voi ma ora aiutateci e aiutatevi a evitare che la situazione peggiori: per quest’anno niente maschera ma solo mascherina. Confido in tutti voi!" - conclude il giovane assessore allo Sport e alle Politiche giovanili.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità