Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:22 METEO:AREZZO11°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 01 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cinema, addio a Paolo Taviani

Attualità lunedì 02 ottobre 2023 ore 13:39

I vincitori del “Bando per attività ludiche”

L’assessore Federico Scapecchi: “ammonta a 45mila euro il totale delle risorse investite nel 2023, un’amministrazione attenta al mondo giovanile”



AREZZO — Sport social club, Codice rosso, Escape Mumec winter edition: sono i titoli dei progetti vincitori del bando che assegna contributi ai progetti sportivi e ricreativi destinati ai giovani per il 2023, con particolare attenzione quest’anno ai Neet.

“Presentiamo la parte ‘autunnale’ del bando che complessivamente destina 45mila euro – ha commentatol’assessore Federico Scapecchi. Di questi, ne abbiamo impegnati 30mila in estate e adesso tocca ai restanti 15mila. Da giugno a settembre ben 15 progetti hanno dato vita a tantissimi eventi e iniziative, da ottobre a Natale replicheremo grazie alla vitalità delle realtà associative locali e all’attenzione che l’amministrazione comunale riserva loro stimolandone e finanziandone la creatività. Complimenti ai primi tre classificati, a cui come da tradizione concediamo uno spazio di visibilità all’Informagiovani, ma complimenti a tutti i selezionati che riceveranno un contributo e a cui va un plauso e un ringraziamento per il ruolo fondamentale che svolgono. Li voglio ricordare: l’associazione Le 7 note con il progetto Ricreando oltre il suono, l’associazione Voceincanto con il progetto Mille emozioni, il Csi di Arezzo con il progetto Lo sport che forma, La sezione aretina dell’Aia con il progetto Corso per arbitro di calcio e futsal, l’associazione Four Kicks Italy con il progetto Difesa personale per tutti”.

Sport social club” dell’associazione Farrago è un progetto di comunicazione che ha l’obiettivo di promuovere l’offerta sportiva e culturale per i giovani. “L’esperienza maturata proprio con i giovani – ha sottolineano Leonardo Babusci – ha insegnato che nonostante la presenza di numerose opportunità, molti ne restano all’oscuro per una mancanza a livello comunicativo”. Farrago gestirà un laboratorio di video-making indirizzato ai giovani fra i 15 e i 35 anni con l’obiettivo di sviluppare, produrre e pubblicare sui social alcuni video sulle opportunità sportive e culturali presenti in città. “Per ‘opportunità’ intendiamo i centri sportivi, le iniziative di lunga durata come corsi ed esperienze e i centri giovani del Comune di Arezzo. Il progetto ha quindi un doppio valore: formativo, per i partecipanti al laboratorio, e informativo per l’utenza che riceverà i contenuti prodotti”. progetti@farrago.it

Codice Rosso” di Stwc Cinema Arezzo nasce dall’esperienza maturata dall’associazione sulla tematica della violenza di genere. “Quest’anno – ha spiegato Vittorio Martinelli – sono stati in primis i nostri associati più giovani ad aver espresso il desiderio di realizzare un progetto che toccasse anche le dinamiche del cosiddetto ‘revenge porn’, fattispecie che è stata oggetto di recenti novità normative. Il progetto affronterà anche il tema delle relazioni conflittuali tra adolescenti che sfociano in vere e proprie crisi psicologiche e in comportamenti violenti, vendicativi e contrari alla legge”. Le attività di “Codice Rosso” consisteranno in gruppi di ascolto presidiati da professionisti del settore giuridico e psicologico, incontri formativi e sportello psicologico aperti gratuitamente ai più giovani, un laboratorio creativo per la realizzazione di un cortometraggio e uno spot di sensibilizzazione sull’argomento, un evento finale in occasione della Giornata contro la violenza di genere sulle donne e sui minori il prossimo 25 novembre. stwccinema@gmail.com

Escape Mumec winter edition è il progetto dedicato ai giovanipensato dal Museo dei mezzi di comunicazione. “Dopo il successo estivo con tutte le date proposte sold out – ha dichiarato la direttrice Valentina Casi – abbiamo ancora una volta deciso di puntare sul gioco per attrarre una fascia di pubblico difficile, secondo indagini museografiche europee: quella post-scolastica”. L’idea nasce dalle più classiche e diffuse escape room, con un gioco di squadra adatto a chiunque che punta a immergere il visitatore nella storia di un personaggio ogni volta differente, con un tempo limitato per risolvere una catena di enigmi e poi la mission finale. “Divertimento e cultura assieme per vivere in forma originale lo spazio del museo”. Target: i giovani dai 14 ai 35 anni, 28 novembre, 5 e 12 dicembre le date di svolgimento delle escape da segnare in agenda. Senza dimenticare gl’ingressi gratuiti già da ottobre. museocomunicazione@comune.arezzo.it


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno