Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:AREZZO21°38°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 19 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso

Attualità venerdì 11 novembre 2016 ore 10:07

"Il giudizio politico sulla vicenda Ato c'è già"

Giovanna Carlettini

Il gruppo consiliare Fratelli d'Italia al comune di Arezzo chiede di ripensare il sistema delle Autorità



AREZZO — Il gruppo consiliare Fratelli d'Italia prende posizione sulla vicenda dell'indagine della Guardia di Finanza che ha coinvolto l'Ato Rifiuti Toscana sud.

“Il panorama dei carrozzoni pubblico/privato, con i suoi contorti meccanismi, gli interessi di parte, le lottizzazioni interne attraverso le quali i partiti che governano la nostra Regione si spartiscono il mercato mai finirà di stupire. E dunque l’ennesima inchiesta giudiziaria sul sistema dello smaltimento dei rifiuti, fortemente voluto dal governo regionale, non sorprende Fratelli d’Italia.

La gestione dei servizi pubblici -  continuano i consiglieri - è un settore in cui viene oramai meno qualsiasi forma di meritocrazia, in cui ogni principio di regolarità è disconosciuto, in cui il libero mercato diventa un pretesto per stravolgere le giuste dinamiche e giustificare qualunque sorta di misfatto.

Quanto emerge è sconcertante: doppi e tripli ruoli amministrativi, societari, professionali, posti sempre garantiti ai soliti. Ora basta. A prescindere dall’inchiesta giudiziaria, per la quale Fratelli d’Italia invita la magistratura a fare piena luce, il giudizio politico sulla vicenda è già scritto e non cambia. L’auspicio è che venga colta l’occasione per ripensare il sistema dei grandi Ato e si riavvicini la gestione dei servizi al cittadino perseguendo: trasparenza, efficienza e riduzione delle tariffe. E soprattutto recuperando la sovranità dei territori e dei sindaci a scapito della nuova casta che si è formata” conclude Fratelli d'Italia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno