Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:41 METEO:AREZZO12°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 05 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La motovedetta libica fa una manovra violenta e i migranti cadono in acqua

Attualità venerdì 09 giugno 2023 ore 12:40

Il parchino di via Emilia è salvo, niente Cas

Ad annunciarlo il consigliere di Arezzo 2020, Francesco Romizi: la giunta comunale ha riconosciuto le ragioni del comitato. Le parole di Casi e Tanti



AREZZO — “Il nuovo Centro di aggregazione sociale Fiorentina non si farà dentro il parco di via Emilia ma in una sede diversa. La giunta comunale ha modificato la sua precedente decisione riconoscendo le ragioni del comitato popolare costituitosi per difendere l’integrità del parco stesso. Possiamo quindi dire, con soddisfazione, che ha vinto il comitato e riconoscere che quando i cittadini si organizzano e si muovono in modo intelligente riescono a farsi ascoltare", ad annunciarlo il consigliere di Arezzo 2020, Francesco Romizi.

"Per trarre qualche indicazione per il futuro, dobbiamo prendere atto che in questo episodio, come in altri, sono mancati proprio l’informazione e l’ascolto preventivi, ovvero il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini, prima e non dopo decisioni importanti riguardanti il territorio e la qualità della loro vita.

E così il tema della partecipazione torna in campo, spinto dalle esigenze reali dei territori, dopo che è stato espulso con l’abolizione delle circoscrizioni e con l’avvento di una pratica politica dove quella che un tempo si diceva fosse “la cosa pubblica” è diventata “cosa della maggioranza”. Noi riteniamo che sia necessario riattivare ad Arezzo occasioni e strumenti di partecipazione popolare che contribuiscano alle decisioni e alla gestione dei beni comuni, dal territorio ai servizi" prosegue. Quindi, termina Romizi "Si può fare in vari modi ma quello più semplice, che non richiede l’istituzione di nuovi organismi, consiste proprio nell’utilizzare le strutture e l’organizzazione dei centri di aggregazione sociale già funzionanti e diffusi capillarmente nel territorio. È questo il contenuto della proposta di delibera da noi presentata e che il Consiglio Comunale è chiamato a discutere”.

“Grazie al confronto con i residenti è stato possibile centrare tutti gli obiettivi ovvero non disperdere le risorse PNRR, riqualificare un parco e dare una nuova opportunità ad un Cas. L'Amministrazione ha quindi trovato la migliore soluzione nel rispetto del principio che è fondamentale essere alla base proprio della progettazione dei centri di aggregazione ovvero l'armonizzazione con il territorio circostante. Il parco di via Emilia sarà pertanto risistemato sia per la parte delle sue strutture sportive sia per l'area verde con i fondi a disposizione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, mentre per la nuova struttura del Cas Fiorentina attualmente a San Clemente saranno individuate altre soluzioni che verranno proposte e scelte insieme al Cas stesso, percorso peraltro già avviato. Salve quindi le opere previste e preservato il necessario clima di armonia che deve esistere tra i residenti e i luoghi di aggregazione”. E' il commento del vice sindaco Lucia Tanti e dell'assessore Alessandro Casi a seguito dell'incontro tenutosi questa mattina con i cittadini del comitato del parco di via Emilia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno