Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:59 METEO:AREZZO18°32°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 19 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord: ritorno al 1950? Putin consacra la “monarchia rossa”

Attualità mercoledì 08 giugno 2016 ore 18:09

Indennizzo automatico, Governo pensa a ritocchi

Dl banche, Beretta su obbligazionisti: "Con queste modifiche, si allarga ulteriormente la platea". Saranno valutati i redditi del 2014 e non del 2015



AREZZO — Il governo è "intenzionato ad accogliere" alcuni ritocchi al decreto banche sull'indennizzo automatico dell'80% per gli obbligazionisti colpiti dalla risoluzione di Banca Etruria, Banca Marche, Cari Chieti e CariFerrara. 

A confermarlo il sottosegretario all'Economia, Pier Paolo Baretta, in vista del via libera al provvedimento, stasera, da parte della commissione Finanze del Senato. In sostanza, per quanto riguarda i criteri di accesso al rimborso automatico previsti dal decreto (cioè un patrimonio mobiliare di proprietà inferiore a 100mila euro o un reddito ai fini dell'Irpef inferiore a 35mila euro) il riferimento al reddito "lordo" (attualmente considerato nel testo) verrà sostituito con il reddito "complessivo" e si valuteranno i redditi del 2014 (invece che del 2015). 

In questo modo, ha sottolineato Baretta, "si allarga ulteriormente la platea" che, ha puntualizzato, è già "amplissima": il sottosegretario ha ricordato che "nel negoziato con la commissione Ue si è definito che i due criteri di accesso (100mila e 35mila) sono indipendenti tra loro. Quindi se si produce un reddito Irpef entro i 35mila euro si ha l'accesso al rimborso automatico indipendentemente dal patrimonio e viceversa". E con i due ritocchi accolti dall'esecutivo (reddito complessivo e redditi 2014) "si allarga ulteriormente la platea" ha detto.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno