Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:49 METEO:AREZZO14°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Dietro la «stanchezza» di Biden al G7

Attualità venerdì 09 ottobre 2020 ore 12:50

La Asl insegna l'anti-Covid alle scuole

Incontri di informazione e sensibilizzazione con i dirigenti scolastici per aggiornarli su normative e procedure da tenere negli istituti



AREZZO — Incontri tra Asl e Uffici scolastici provinciali per aggiornare il mondo della scuola sulla normativa anti Covid.

I Dipartimenti di Prevenzione e delle Professioni tecnico sanitarie, della riabilitazione e della prevenzione e la Promozione ed Etica della Salute hanno infatti organizzato una serie di incontri con i dirigenti scolastici delle province di Arezzo, Grosseto e Siena.

Gli appuntamenti con i dirigenti scolastici, a cura degli operatori della Promozione ed etica della Salute, illustrano le misure organizzative, tecniche e procedurali per garantire la massima sicurezza degli alunni e di tutto il personale scolastico oltre che  fornire le modalità di gestione di eventuali casi o sospetti casi di Covid -19. 

Gli esperti Asl hanno dato massima disponibilità a rispondere a dubbi e offrire chiarimenti ai dirigenti scolastici, a cui è stato consegnato materiale informativo, comprensivo di video tutorial, pubblicati anche nella pagina Facebook e nel canale Youtube dell'Azienda, per darne la più ampia diffusione. Con la riapertura della scuola, l'attenzione della Asl per il mondo scolastico prosegue con le azioni di monitoraggio da parte dei tecnici della prevenzione dei settori Sicurezza dei lavoratori, Sanità pubblica e Sicurezza alimentare, impegnati in sopralluoghi di vigilanza, per la verifica dell’applicazione operativa di queste normative.

I tecnici dovranno accertare che le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, le scuole paritarie ed i nidi pubblici e privati stiano concretamente applicando le misure di prevenzione e le misure di sicurezza alimentare relative al servizio mensa, dove è previsto il tempo prolungato.

La scuola è uno dei luoghi che dopo il lockdown necessita del massimo sostegno da parte della prevenzione collettiva - afferma Daniela Cardelli, direttore del Dipartimento delle Professioni Tecnico Sanitarie della Riabilitazione e della Prevenzione - La necessaria sospensione della didattica in classe è stato un duro colpo per la società e soprattutto per gli studenti; adesso dobbiamo tutti adoperarci perché attraverso l’applicazione corretta delle misure di prevenzione sia mantenuta l'apertura delle scuole.
Salute è assenza di malattie fisiche, ma anche benessere psico sociale. Con le istituzioni scolastiche sono stati aperti canali comunicativi permanenti, in modo da poter continuare ad assistere le scuole"
.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno