Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:18 METEO:AREZZO6°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 28 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Usa, afroamericano ucciso dalla polizia: esplode la protesta

Giostra Saracino venerdì 02 settembre 2022 ore 23:15

La legge di Santo Spirito e dei Pineschi

Foto Stefano Graverini

Uno splendido cinque di Niccolò e un quattro di Elia fanno volare la Colombina. Paffetti pronto per la Giostra. Delusione Foro e Sant’Andrea



AREZZO — Il cielo nella notte dei giostratori di riserva si tinge con i colori giallo blu. La Prova Generale della 142esima Giostra del Saracino la vince il Quartiere di Porta Santo Spirito con i fratelli Pineschi.

Una vittoria bella e importante che dimostra quanto sia valido il lavoro che viene fatto dalla squadra tecnica della Colombina.

Le tribune di piazza Grande, completamente gremite, hanno fatto da cornice alla Prova Generale dedicata a Faliero Papini Rettore più vittorioso di Porta Sant’Andrea. 

Il primo quartiere a scendere sulla lizza è stato Porta Santo Spirito con Niccolò Pineschi che prende il posto di Elìa Taverni rispetto a giugno. Il più piccolo dei fratelli, dopo una settimana di prove perfette si conferma e colpisce uno splendido cinque mettendo subito la Prova Generale in salita per gli altri quartieri. 

Il suo tiro mette una grande ipoteca sulla giostra. Roberto Gabelli per Porta del Foro va al pozzo per rispondere a Santo Spirito ma il suo tiro non va oltre il quattro. Porta Crucifera risponde mandando sulla lizza Niccolo Paffetti, anche lui il migliore della settimana nelle prove in piazza Grande dove ha ripetutamente colpito il cinque. Come il collega Pineschi non si smentisce colpendo un cinque, nonostante alcune difficoltà causate dal cavallo.

Porta Sant’Andrea chiude la prima serie di carriere con Matteo Bruni in sella a Bianca, il suo tiro non va oltre il due dopo che il giostratore biancoverde anche in settimana non era stato brillante come in passato.

Porta Santo Spirito con il fratello Elìa Pineschi marca il quattro portando la Colombina a nove punti. Il quattro del più “anziano” dei Pineschi costringe adesso gli altri a fare il massimo per restare in Giostra.

Porta del Foro con l’esordiente Scarpini colpisce il due abbandonando sogni di gloria. La vittoria se la gioca adesso Porta Crucifera con Bennati che in coppia a Paffetti ha vinto l’ultima edizione di giugno. Il giostratore rossoverde non riesce a pareggiare l’avversario gialloblù e il suo tiro si ferma sul due. Chiude la piazza Sant’Andrea con Tavanti marcando quattro punti e consegnando la targa dedicata a Faliero Papini a Porta Santo Spirito.

Quella di Porta Santo Spirito è la vittoria della programmazione di un lavoro quotidiano che da anni sta portando ai Bastioni vittorie a ripetizione.

Una vittoria che dimostra come Santo Spirito sia avanti con il lavoro tecnico e quello sulla lancia. Una menzione particolare oltre ai vincitori va a Niccolo Paffetti che dimostra di essere già pronto per il grande salto e Porta Crucifera ha sicuramente tra le mani una pietra preziosa da valorizzare.

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno