Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:22 METEO:AREZZO11°13°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 29 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La protesta degli NCC: strappano il contratto e insultano Salvini. «Con questo ti ci pulisci il...»

Attualità mercoledì 01 aprile 2020 ore 08:25

Malattie Infettive, dove si combatte il virus

Il responsabile medico Tacconi e la coordinatrice infermieristica Tarquini rappresentano l'umanità del reparto più sotto pressione del San Donato



AREZZO — Il coronavirus è una malattia subdola che, a parte le problematiche di salute, si porta dietro un malessere emotivo immenso: il senso di solitudine. 

Oggi medici e personale sanitario combattono insieme per curare il corpo e l’anima dei loro pazienti. Terapie farmacologiche ma anche sostegno emotivo a tutti coloro che non possono avere alcun contatto con la famiglia.

“Sono situazioni strazianti – afferma la coordinatrice degli infermieri del reparto di infettivologia Erika Tarquini – cui dobbiamo far fronte per rassicurare i pazienti, accantonando i nostri timori.”

“Passiamo quasi tutta la giornata in reparto per organizzare e programmare le attività, tuttavia, il breve tempo speso in famiglia ci dà la carica. Così ritroviamo quella forza e determinazione che sono fondamentali per il nostro lavoro.” – dice Alessandro Tacconi, direttore del reparto di malattie infettive.

Un team forte che condivide ideali e missione, senza dimenticare la grande partecipazione di coloro che non fanno parte del mondo ospedaliero. Tanta solidarietà e tante donazioni che lasciano ben sperare.

“Una volta che sarà tutto finito ci auguriamo che rimanga qualcosa di positivo: i valori e gli ideali che sembravano ormai dimenticati” conclude Tacconi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno