Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:16 METEO:AREZZO14°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 27 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Raffiche di vento fortissime e l’aereo non riesce a atterrare

Politica domenica 05 aprile 2020 ore 17:13

Mercato del Giotto, divampano le polemiche

Foto archivio

All'indomani dell'edizione più "affollata" degli ultimi sabati, il Pd propone di spostare i banchi in area più controllabile oppure la sospensione



AREZZO — Mercato del Giotto, questo è il dilemma. L'edizione di sabato (ieri ndr) continua a suscitare polemiche e perplessità tra tutta la comunità aretina. Nonostante il sindaco tenda a minimizzare, è evidente che il tema "mercato del Giotto" debba essere affrontato in modo approfondito. Diciamo subito che la maggior parte dei frequentatori si comporta in maniera corretta ma, come spesso ricorda lo stesso Ghinelli, basta un solo soggetto che non rispetta le regole per rischiare il contagio e vanificare tutti i sacrifici che gli aretini hanno fatto fino ad ora. E di irregolarità purtroppo se ne sono verificate.
Sul tema i social si infiammano e non mancano le varie prese di posizione.

Anche il Partito Democratico interviene sull'argomento e "mette sul tavolo" del sindaco due proposte.  

"I mercati alimentari possono essere svolti, come previsto dalle norme nazionali, a condizione che non ci siano assembramenti e che venga garantita la distanza interpersonale di almeno 1 metro. I sindaci - si legge nella nota Pd - sono chiamati a garantire la salute pubblica e devono pertanto creare le condizioni per il rispetto delle regole".

Due, quindi, le proposte del Pd aretino al sindaco Ghinelli.

La prima: "vuole chiudere il mercato perché ritiene che in viale Giotto non sia possibile il rispetto delle condizioni di sicurezza? Come hanno fatto altri sindaci, si prenda la responsabilità di fare un'ordinanza nella quale dice che non è in grado di garantire le condizioni di sicurezza e chiuda il mercato. Contemporaneamente si attivi con le categorie agricole affinché il produttori locali possano rifornire i supermercati che in questo momento non hanno nessun calo di vendite, favorendo ed incentivando l' economia circolare".

Seconda proposta: "vuole mantenere il mercato aperto? Individui un'area con accessi controllati in modo da garantire il rispetto delle distanza di sicurezza come il parcheggio Cadorna o lo spazio dietro la Curva Nord della Stadio Comunale".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno