Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:26 METEO:AREZZO10°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Joe Biden: «Donald Trump è un dittatore, vuole vendetta»

Attualità martedì 23 gennaio 2024 ore 19:50

Nuova vita all'area Pionta, approvato il piano

Lucherini: “Ridisegnata per la prima volta l'intera area del Pionta. Priorità, l'accessibilità del Colle”



AREZZO — Approvato questa mattina dalla Giunta il Piano generale di utilizzo relativo all'area del Colle del Pionta, uno step importante che consente di proseguire l'elaborazione progettuale con ulteriori livelli di maggiore dettaglio e procedere alla formazione di un piano di recupero in variante al piano operativo per la riqualificazione dell’intera zona. Un intervento prioritario per l'Amministrazione, trattandosi di un'area che rappresenta una parte strategica della città, non soltanto per la collocazione ma anche in virtù delle molteplici funzioni li localizzate. La riqualificazione edilizia ed urbanistica del Colle è stata oggetto anche del processo partecipativo «Rigeneramenti – Riabitare il parco del Pionta» gestito dall'Università degli studi di Siena in collaborazione con l'associazione Narrazioni Urbane che, svolto nel periodo aprile-giugno 2022, ha consentito di individuare le tematiche legate all'attuale utilizzo dell'area e di evidenziare le esigenze per un futuro assetto del comparto. Queste indicazioni sono quindi confluite nel progetto del Piano generale di utilizzo che ha individuato i seguenti interventi: valorizzazione dell'area del parco urbano, mediante riqualificazione degli accessi, delle attrezzature sportive e delle aree giochi; valorizzazione degli scavi archeologici; allestimento delle aree destinate a spettacoli all'aperto; razionalizzazione dei parcheggi pubblici e della viabilità interna; promozione dell'integrazione fra polo culturale e città mediante previsione di destinazioni a servizio della struttura universitaria e della cittadinanza. La sua redazione da parte del Servizio Governo del Territorio ha tenuto conto non solo del mantenimento delle molteplici funzioni attualmente presenti (Università, Sanità, Aree Ludico-Sportive) ma ha anche progettato una nuova previsione infrastrutturale tesa a favorire e valorizzare gli accessi ciclo-pedonali al parco e la sua connessione con la città. E’ stata inoltre individuata la localizzazione di un fabbricato destinato ad ospitare spogliatoi e servizi igienici funzionali all’area sportiva.

“La riqualificazione dell'area del Pionta è un tema complesso circa il quale il Comune di Arezzo si è dato il compito di fare da regia tra gli attori che ne sono protagonisti ovvero oltre il Comune, l'Asl, l'Università e la Provincia, al fine di rispondere al meglio alle esigenze diverse richieste dei cittadini. Quello che presentiamo oggi è un progetto ambizioso che l'Amministrazione comunale ha studiato per restituire ad un'area fortemente identitaria della città di Arezzo la sua centralità”, ha commentato il sindaco Alessandro Ghinelli.

“Questo importante progetto urbanistico unitario per la prima volta va a ridisegnare l'intera area del Colle del Pionta, un'area strategica per l'Amministrazione sia per la sua collocazione, sia per la sua configurazione di polmone verde e sia per la molteplicità dei servizi che vi si trovano. Priorità del progetto, rendere più accessibile l'area del Colle privilegiandone la fruizione pedonale con lo studio di un sistema di parcheggi esterni e la creazione di nuovi accessi, tali da rendere il parco del Pionta cerniera tra il centro e la parte sud della città”, ha dichiarato l'assessore Francesca Lucherini.

“E' un momento strategico per il futuro della città perchè prende corpo in maniera definitiva quella che qualche anno fa avevamo identificato come la cittadella della salute, un percorso verso il raggiungimento di una visione di insieme dell'intera area del Pionta che ritrova la propria identità mettendo a sistema una serie di interventi tra i quali quelli per la sanità che prevedono la centrale operativa territoriale, l'ospedale di comunità, il dipartimento di salute mentale e l'hospice”, ha affermato il vice sindaco Lucia Tanti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno