Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:49 METEO:AREZZO14°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Dietro la «stanchezza» di Biden al G7

Contenuto Sponsorizzato sabato 29 aprile 2023 ore 07:00

​Nuovi rincari in bolletta: vediamo cosa ci aspetta nei prossimi mesi

Si pensava che il peggio fosse alle spalle, e invece non è così. Dopo un 2022 "elettrico" sotto il punto di vista delle bollette, anche il 2023 minaccia la salute del portafoglio delle famiglie della Penisola.



AREZZO —  Si parla dei nuovi rincari in bolletta, che potrebbero diventare un fatto concreto nell'ultimo quadrimestre dell'anno in corso. Vediamo, a questo proposito, di capire quali sono le previsioni.

Bollette, crescono i costi per le famiglie italiane

In base alle previsioni degli esperti, il calo dei costi in bolletta verificatosi durante i primi mesi del 2023, è stato una parentesi. Gli aumenti che dovrebbero arrivare nei prossimi mesi saranno davvero importanti, infatti, e faranno lievitare soprattutto il prezzo di luce e gas.

Nel primo caso l'incremento dei costi in bolletta si attesterà intorno al +25%, nel secondo caso si tratta di un +15% circa. Ci si trova comunque di fronte a previsioni più che attendibili, considerando che sono state formulate in primo luogo dall’ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Come anticipato, il protagonista in negativo sarà proprio il quarto trimestre del 2023. L’aumento del costo delle materie prime, infatti, verrà accentuato dal ritorno del freddo e dall'accensione del riscaldamento.

Luce e gas: l'impennata dei prezzi è appena iniziata

Le famiglie italiane avevano appena tirato un sospiro di sollievo, considerando che le bollette di inizio anno avevano subito un calo importante, intorno al 34%. Questa diminuzione era legata al crollo del prezzo di approvvigionamento dell'energia, e fra gennaio e febbraio la situazione sembrava essersi stabilizzata.

Ora, però, diventa nuovamente buia, soprattutto perché i prezzi si alzeranno in concomitanza con l'accensione dei riscaldamenti, se non addirittura prima, quando saranno attivi i condizionatori in estate. Chi desidera tenere d'occhio l'andamento del mercato, può ad esempio informarsi sul prezzo del gas metano, per essere aggiornato sulle sue oscillazioni e considerare di cambiare tariffa o fornitore, al fine di ottenere un risparmio anche minimo sul prezzo della bolletta. L'impennata dei prezzi, infine, dimostra un fatto: la crisi energetica non è terminata, e il Governo dovrà fare il possibile per cercare di ridimensionare la situazione.

Una primavera "calda" per i consumatori

Quella del 2023 sarà una primavera difficile per i consumatori. Il costo delle bollette salirà, anche se non è dato sapere con certezza quando, e alle famiglie toccherà il compito di attrezzarsi per "ammorbidire" la situazione.

In tanti se la sono presa col Governo, reo di aver mollato gli ormeggi troppo presto, con la marcia indietro in merito all'eliminazione dei costi degli oneri di sistema in bolletta. In ogni caso, con tutta probabilità verranno trovate delle soluzioni diverse.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno