Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:40 METEO:AREZZO10°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 24 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rio de Janeiro, il Cristo Redentore illuminato con le foto del Papa

Sport giovedì 31 marzo 2022 ore 08:15

Orgoglio Amaranto verso la ricapitalizzazione

L'annuncio del comitato con gli assessori Scapecchi e Casi. A fine aprile la cena delle ripartenze, a luglio tre giorni di “Festa Amaranto”



AREZZO — Nella sala rosa del Comune Orgoglio Amaranto e gli assessori Federico Scapecchi e Alessandro Casi hanno spiegato la raccolta fondi e l’importanza della ricapitalizzazione per la partecipazione societaria e le iniziative messe in campo dal comitato fino alla "Festa Amaranto" nel mese di luglio.

“Innanzitutto è giusto ricordare come si sono succeduti i fatti - ha spiegato il vice presidente di Orgoglio Amaranto Francesco Sebastiano Chiericoni - nell’assemblea dei soci della S.S Arezzo di fronte alla proposta di aderire alla ricapitalizzazione ci siamo astenuti. E’ stata infatti l’assemblea dei soci del comitato, dopo un partecipato dibattito, ad approvare all’unanimità di aderire all’aumento di capitale per il mantenimento dell’1% della quota sociale. Si tratterà di un versamento totale di 30mila euro, con il primo step che sarà quello del 24 aprilequando dovrà essere versato il 25%, il resto, entro la fine del 2022 quando lo richiederà ai soci l’organo amministrativo.”

“L’obiettivo è quello di mantenere questo presidio nella compagine societaria amaranto che comporta per OA dei diritti conquistati sul campo che si sono rivelati fondamentali in vari momenti di crisi - ha aggiunto Daniele Farsetti consigliere del direttivo e tesoriere del comitato - L’aumento di capitale serve per mettere in sicurezza i conti della società, per colmare questo disavanzo che si è creato e sul quale il comitato non ha avuto potere decisionale. In questa prospettiva il rinnovato rapporto di dialogo con la società si fonda sull’impegno preso dal presidente Manzo rispetto ad un nuovo organigramma strutturato per la prossima stagione, l’attenzione al settore giovanile, la sostenibilità dei bilanci, il tutto coinvolgendo la città.”

Gli assessori Alessandro Casi e Federico Scapecchi hanno raccolto, nella loro veste istituzionale e anche come soci di Orgoglio Amaranto, le sollecitazioni di Chiericoni e Farsetti. "Questo segnale - ha ricordato Scapecchi - è quanto mai importante: sono soddisfatto della decisione di Orgoglio Amaranto di restare nella compagine sociale e altrettanto lo sono del chiarimento fornito dal presidente Manzo all'indomani delle sue parole di un mese e mezzo fa. I rapporti tra società e tifoseria avevano toccato il minimo in quel frangente, adesso il barometro sta lentamente risalendo. Fondamentali saranno ovviamente i risultati, non tanto in questo campionato oramai compromesso ma durante la fase in cui si apriranno le prospettive di ripescaggio”.

"Spero - ha aggiunto Casi - che andando avanti con il tempo gli attori in gioco riescano a sistemare le cose, a 360 gradi: dall'auspicata ripartenza dalla serie C a un percorso condiviso tra società, Orgoglio Amaranto e la tifoseria in generale. Ho notato con piacere che l'Arezzo calcio sta andando in questa auspicata direzione. Personalmente sono qua per dare forza, oltre che all'iniziativa specifica di Orgoglio Amaranto, a tutti questi intenti che, non dimentichiamo, hanno come obiettivo il rilancio calcistico della città".

"Orgoglio Amaranto lancia quindi una campagna per mantenere fede agli impegni economici presi. Le attività del comitato si stanno quindi concentrando sulla raccolta fondi e sull’organizzazione degli eventi” hanno aggiunto Chiericoni e Farsetti che hanno poi annunciato i prossimi eventi con l’obiettivo di dare man forte alla raccolta fondi

“A fine aprile si terrà la cena delle ripartenzecon ospiti di richiamo che hanno fatto la storia della società amaranto. Ma l’evento clou della stagione si terrà nei primi tre giorni di luglio, una festa amaranto che vorrà diventare punto di riferimento estivo per la tifoseria e per la città. Una tre giorni di dibattito sull’azionariato popolare, stand, mercatini e tanta, tanta musica.”

E’ evidente che Orgoglio Amaranto tenta in questo momento di fare un salto in avanti sul fronte del coinvolgimento delle forze sociali ed economiche della città ed è da qui che parte l’appello a farsi avanti per collaborazioni, donazioni e sponsorizzazioni.

Il tesseramento è uno degli strumenti a cui teniamo di più, è partito ed è ancora in atto, è possibile sottoscrivere la propria adesione al comitato anche on line collegandosi a www.orgoglioamaranto.com, ma presto uscirà anche il calendario del tour degli aperitivi di tesseramento in tutte le quattro vallate della provincia dalle quali provengono tanti tifosi amaranto. Aperto anche il canale delle donazioni attraverso versamenti all’Iran di Orgoglio Amaranto, IBAN: IT57Q0885114100000000378325 e tramite paypal info@orgoglioamaranto.it.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno