comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 18°24° 
Domani 18°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 22 settembre 2020
Giani
863.365
 
48.62%
Ceccardi
718.302
 
40.45%
Galletti
113.667
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.664
 
2.23%
Barzanti
16.052
 
0.90%
Catello
16.988
 
0.96%
corriere tv
Elezioni Puglia, Emiliano festeggia la vittoria mangiando un panzerotto

Politica mercoledì 05 agosto 2020 ore 16:49

Raddoppio dell'inceneritore, Tenti va all'attacco

L'esponente del Partito Comunista critica aspramente la decisone di portare da 46 a 76mila tonnellate la potenzialità termovalorizzatrice di San Zeno



AREZZO — La Regione Toscana dà il via libera al raddoppio dell'inceneritore di San Zeno e l'esponente del Partito Comunista, Fausto Tenti, spara a zero su Comune, Regione Ato.

In virtù del raddoppio, l'impianto avrà una potenzialità termovalorizzatrice di 76mila tonnellate, contro le 46mila attuali.

Secondo Fausto Tenti, le stime di incenerimento relativamente al territorio aretino, sulle quali si è basata la decisione di ampliare la portata di San Zeno, risalgono a proiezioni fatte nel 2007-2008 che prevedevano una crescita della produzione dei rifiuti che nel 2017 avrebbe toccato le 241mila tonnellate.  Queste previsioni non sono state rispettate e nel 2018 la produzione di rifiuti nell'aretino si è attestata a poco meno di 200mila tonnellate. "Anche la stessa Regione Toscana - sostiene Fausto Tenti - una delle più incenitoriste in Italia (dopo Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna) sentenzia nell'attuale Piano Rifiuti che la percentuale di residui da incenerire possa arrivare al massimo ad un 20% sul totale. E da noi, conseguentamente, risulta ridondante anche l'attuale impianto (197.000 t/a x 20% = 39.400 t/a): ma voler bruciare circa il 39% dei rifiuti urbani totali prodotti nella nostra provincia – con la previsione di un termovalorizzatore da 76.000 t/a – sfugge francamente all'umana comprensione".

Secondo l'esponente del Partito Comunista, non sarebbe stata tenuta in debita considerazione l'analisi dei risultati epidemiologico/sanitari incentrati sull'area dove insiste l'attuale inceneritore dei rifiuti. Pertanto, Fausto Tenti ritiene che dietro la decisone del raddoppio di San Zeno, avallata dalla Regione, ci sarebbero degli accordi politici tra il centrodestra e il centrosinistra.   "Il tutto - conclude Tenti -  per continuare a 'permettere' all'Area Metropolitana fiorentina di non rendersi autosufficiente dal punto di vista impiantistico e proseguire imperterrita a 'servirsi' dei Poli di Podere Rota a Terranuova Bracciolini e di San Zeno ad Arezzo".



Tag

Comunali 2020

Arezzo Sez. 40 su 97

FARSETTI

244

 

1,32%

BOTTAI

191

 

1,04%

FACCHINETTI

136

 

0,74%

RALLI

6374

 

34,60%

BUTALI

357

 

1,94%

GHINELLI

8837

 

47,98%

DONATI

1572

 

8,53%

MENCHETTI

709

 

3,85%

 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Sport

Attualità