Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:AREZZO15°32°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 06 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Vaccini, Speranza: «Unico strumento per chiudere questa stagione difficile»

Politica mercoledì 17 giugno 2020 ore 14:24

Ralli lancia la sfida per la poltrona di sindaco

Partita ufficialmente la campagna elettorale dell'esponente del centrosinistra. Punto centrale il programma, che ruota attorno al lavoro e al rilancio



AREZZO — "Prima di tutto un programma concreto e articolato, che si basi su progetti per la città a medio-lungo termine, che punti ad una rinnovata credibilità istituzionale, allo sviluppo economico e sociale e sulla qualità e competenza delle persone".

Queste le linee guida che aprono la campagna elettorale di Luciano Ralli, candidato della coalizione di centrosinistra per la poltrona a sindaco di Arezzo.

Punto centrale per il medico aretino è un piano per far ripartire la città, che verrà presentato ufficialmente il 2 luglio nel corso di un incontro pubblico e che deve avere come priorità il lavoro.
A tal proposito Ralli si ricollega al "Metodo Arezzo" rappresentato dall'operosità, dalla predisposizione imprenditoriale e commerciale degli aretini e dalla loro capacità di affrontare le sfide. Da qui Ralli parte per rilanciare Arezzo. Un piano economico sostenibile per garantire prosperità alle famiglie. Ma anche uno sviluppo sociale in grado di limare le disuguaglianze che si sono venute ad accentuare con la crisi dovuta al Covid. Il tutto guardando con interesse all'innovazione tecnologica, che deve finalmente connettere tutta la città.

"Cittadini, famiglie, imprese devono essere aiutate e sostenute concretamente dall'amministrazione comunale"- afferma Ralli. Occorre un collegamento reale e diretto con le frazioni, (o come preferisce definirle lui ndr) con i piccoli paesi dell'aretino che, nel rispetto della loro identità culturale e turistica, devono essere sostenuti per la promozione e nelle iniziative.

Parlando di rilancio e sviluppo economico, poi, Ralli sottolinea l'importanza di andare a reperire i soldi necessari fuori dal territorio. "Non dobbiamo gravare sulle tasche degli aretini ma occorre intercettare i finanziamenti e le risorse messe a disposizione da Regione, governo ed Europa. Per fare questo è fondamentale cambiare approccio con le Istituzioni. Basta litigiosità, caratteristica che ha contraddistinto l'amministrazione Ghinelli, dobbiamo creare un dialogo utilizzando una dialettica forte e determinata, capace di far valere le nostre ragioni e portare a casa le risorse necessarie".

Il candidato del centrosinistra, inoltre, punta il dito sulla scarsa lungimiranza dell'attuale amministrazione che "ha operato a vista, senza un'adeguata e corretta programmazione a medio-lungo termine".

Infine Luciano Ralli fa un'affermazione tanto pesante quanto "rara" per un politico: "Se sarò eletto sindaco, fin da ora mi assumo in prima persona la responsabilità dell'operato dell'intera amministrazione cittadina". 

Parlando di squadra, l'esponente Pd sottolinea come si contornerà di persone competenti, non necessariamente provenienti dal mondo politico, di professionalità di primo piano.
"Basta con l'improvvisazione, bisogna programmare e far guidare la macchina comunale da assessori e dirigenti adeguati, con specifiche e inconfutabili capacità".

Insomma, idee chiare e punti fermi. Luciano Ralli lancia la sua sfida al Comune di Arezzo e lo fa puntando soprattutto sulla concretezza e competenza. Non attacca la parte "avversa" per ottenere consensi ma spinge per affermare concetti e propositi.

La prossima campagna elettorale sarà interessante e molto avvincente. Conoscendo lo stile dei due principali contendenti, quindi, ci aspettiamo una competizione "all'ultimo sangue" ma anche concreta e poco affine alle facili polemiche. Un dibattito franco e capace di mettere in luce propositi e progetti per il rilancio della città che, ora più che mai, necessita del supporto della politica per superare questo momento a dir poco nefasto.

Andrea Duranti
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un'auto si è schiantata contro il rimorchio di un camion che stava uscendo da un'area di servizio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Spettacoli

CORONAVIRUS

Sport