Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:25 METEO:AREZZO10°20°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 16 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sale su una piattaforma proibita per scattare un selfie e precipita nel vuoto: morta un’influencer russa

Attualità lunedì 02 novembre 2020 ore 10:13

Arezzo ricorda i defunti, silenzio e alzabandiera

Le celebrazioni dalle 9,30 con la commemorazione dei caduti militari. Alle 10 la Santa Messa per le autorità sotto alcuni gazebo



AREZZO — E' il giorno della commemorazione dei defunti. La città inizia le celebrazioni di prima mattina. Alle 9,30 si è svolta la cerimonia per ricordare i caduti militari.

La cerimonia è semplice ma toccante. Suona il silenzio, si assiste all'alza bandiera. La tromba intona l'Inno d'Italia e viene depositata una corona d'alloro. Le principali autorità civili e militari rendono omaggio ai caduti. 

Il prefetto Anno Palombi, il presidente della Provincia, Silvia Chiassai Martini e il sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli,  si soffermano davanti al cippo e ricordano il sacrificio dei tanti militari caduti.

Alle 10, davanti alla cappella dell'ingresso principale del cimitero, si celebra la Santa Messa per le autorità. Alcuni gazebo per coprire i presenti seduti a distanza di sicurezza. A officiarla un giovane sacerdote, mentre oggi lo farà l'Arcivescovo Riccardo Fontana che proprio stamani ha celebrato, a Chiani, il funerale di Don Romano Bertocci il primo parroco aretino deceduto per Covid.

Una ricorrenza quest'anno vissuta in maniera diversa. Non sottotono, ma con le limitazioni imposte dalle misure per prevenire il contagio. Un 2 novembre segnato dal ricordo dei cari estinti ma anche e soprattutto dal pensiero per le tante vittime di questa terribile pandemia, che pare non volerci dare tregua.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno