Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:59 METEO:AREZZO16°31°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 18 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord: ritorno al 1950? Putin consacra la “monarchia rossa”

Cronaca venerdì 17 marzo 2023 ore 19:00

Assalto a scuola nel buio, devastata dai vandali

I danni fatti nella scuola

Ignoti si sono introdotti nell'istituto Fanfani-Camaiti distruggendo lim, pc, rovesciando vasi e spaccando vetri. Indagano i carabinieri



PIEVE SANTO STEFANO — Si sono introdotti nella scuola - l'istituto omnicomprensivo Fanfani Camaiti di Pieve Santo Stefano - la scorsa notte e questa mattina insegnanti, personale e alunni si sono trovati davanti agli occhi una vera e propria devastazione.

L'irruzione sarebbe avvenuta attraverso una finestra di una classe sul retro, pare con problemi di chiusura. Una volta dentro sono stati distrutti vetri, rovesciate piante, messe le aule a soqquadro. Non solo, sono state danneggiate lavagne multimediali, fotocopiatrici, parte dell'impianto audio e alcuni computer. Ma anche una vetrina con i trofei vinti dagli alunni nel corso della lunga storia dell'istituto. Danni su danni, pare per circa 50-60mila euro. Poi quando hanno tentato di entrare in una stanza con dentro le chiavi dei laboratori è partito l'allarme. I responsabili del gesto sono quindi scappati.

Sul posto questa mattina, per i rilievi e per ricostruire i fatti, sono subito intervenuti i carabinieri. Gli studenti e le studentesse hanno potuto fare comunque lezione, seppure con modalità alternative.

Il sindaco Marcelli ha scritto sulla pagina Facebook del Comune "Questa mattina, appena informato della vicenda, mi sono recato nei locali scolastici dell'Istituto Fanfani-Camaiti. Appena arrivato mi sono subito reso conto della vergognosa devastazione provocata per puro spirito di distruzione. Violate le aule con la rottura dei supporti informatici (lavagne e PC), rotte vetrine e danneggiato l'ingresso. Ho voluto quindi esprimere tutta la mia solidarietà al Dirigente Scolastico e a tutto il personale scolastico, in questa sede la voglio esprimere anche a tutti gli studenti che stamane sono stati penalizzati dalle gesta sconsiderate di veri e propri delinquenti".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno