Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:03 METEO:AREZZO14°25°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 25 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sara Funaro eletta prima sindaca di Firenze: «Porterò il mio lato materno e femminile alla città»
Sara Funaro eletta prima sindaca di Firenze: «Porterò il mio lato materno e femminile alla città»

Attualità mercoledì 11 novembre 2020 ore 10:00

Anche ad Arezzo è scattata la zona arancione

Ieri la curva del contagio ha registrato 159 nuovi casi. Intanto è saltato il vertice tra Asl e sindaco su molti nodi da sciogliere



AREZZO — Siamo in zona arancione. E ci staremo almeno per 15 giorni, se la curva del contagio in tutta la Regione non migliorerà, prendendo una piega diversa di quella che ci ha portato ad un inasprimento delle restrizioni.

Quindi, da oggi chiudono al pubblico bar e ristoranti, insieme a pasticcerie, gelaterie, rosticcerie che comunque, possono lavorare solo con l'asporto.

Il coprifuoco rimane dalle 22 alle 5, quindi in questo orario notturno per uscire di casa sarà necessaria l'autocertificazione che dovrà motivare spostamenti che dovranno essere solo per comprovate esigenze lavorative o di salute.

Ancora niente scuola per le Superiori, che restano in didattica a distanza. Vanno invece in classe nidi, asili, elementari e medie.

E' inoltre vietato spostarsi dalla Toscana alle altre regioni, ma anche tra comuni. Insomma, non si potrà andare ad esempio da Arezzo a Subbiano, o in diverse realtà municipali della provincia, come della Toscana, senza le comprovate necessità indicate sopra. Anche per queste servirà comunque l'autocertificazione.

La curva del contagio ieri ha fatto registrare 159 nuovi positivi. Un dato in lieve diminuzione rispetto agli ultimi giorni, ma che denota una diffusione ancora alta del Covid in tutto il territorio.

Sempre ieri si doveva tenere un confronto tra Asl e Comune, dato che sindaco Ghinelli con il vice e assessore alla sanità Lucia Tanti sono arrivati ai ferri corti con il direttore generale della sud est, Antonio D'Urso.

Motivo? Il primo cittadino ha proposto, continuando a perorare più volte la causa, di realizzare un ospedale da campo per i contagiati, al fine di alleggerire gli altri presìdi aretini per poterli dedicare ai malati no Covid e che comunque hanno bisogno di assistenza.

La vicina Perugia intanto lo ha allestito, mentre anche l'Umbria è diventata oggi arancione.

Un'idea quella di Ghinelli che non ha trovato però l'appoggio e la condivisione del dirigente sanitario dell'Area Vasta, come neppure della Regione. Anzi, la risposta è stata un netto diniego.

Da lì un acceso scambio di opinioni, condite con attacchi al vetriolo, a colpi di comunicati stampa. Quindi, l'annuncio di un vertice, interpretabile come un segnale di distensione tra le parti.

Ma questo incontro, tanto auspicato anche da altri attori "della contesa", è saltato. Per impegni del Dg D'Urso, chiamato improvvisamente a Firenze.

Intanto il sindaco fa presente che la sua proposta di collaborazione con l'azienda per il tracciamento dei casi sta andando avanti. Oggi, infatti, si è tenuto un lungo incontro con i 40 dipendenti comunali che si erano resi disponibili a supportare la Asl in questa attività e con loro sono stati condivisi suggerimenti e indicazioni circa le attività da mettere in campo e da condividere con l'Azienda.

Adesso mentre si attende un'ulteriore data per il vertice tra Amministrazione cittadina, vertici Asl e Prefetto, utile a stabilire una linea comune per affrontare questo periodo di criticità,  gli aretini da oggi devono imparare a misurarsi con le nuove misure. Sperando che durino solo due settimane. Ma questo dipende da noi e dalla nostra responsabilità.

Abbiamo già visto nelle ultime ore quanto sia facile e veloce giocarsi, con poco, tutto il "cacio vinto". 

Claudia Martini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno