Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:06 METEO:AREZZO12°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 15 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La stretta di mano «artistica» tra Michael Ackerman (Israele) e Ramak Fazel (Iran) al MIA Photo Fair di Milano

Attualità martedì 10 novembre 2020 ore 09:50

Zona arancione, come muoversi e cosa si può fare

Le domande più frequenti e le risposte per fare chiarezza sulle nuove misure restrittive. Dal lavoro, alla spesa, alla scuola, alle passeggiate



AREZZO — Da mercoledì, 11 novembre, tutta la Toscana diventa zona arancione. E scattano, quindi, misure più restrittive.

Innanzitutto, va detto è consentito spostarsi esclusivamente all'interno del proprio comune. Dalle 5 alle 22 senza necessità di motivare lo spostamento, mentre dalle 22 alle 5 sono vietati tutti gli spostamenti, ad eccezione di quelli per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. 

Inoltre, sono vietati, 24 ore su 24, gli spostamenti verso altri Comuni e verso altre Regioni, ad eccezione di quelli già spiegati sopra.

E per quanto riguarda la scuola? Sono comunque consentiti gli spostamenti, verso qualsiasi area, che siano strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza, se prevista.

Ed è sempre consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. 

Mentre, in merito alle abitazioni private, è fortemente raccomandato non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che, ancora, per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza. 

Proviamo adesso a dare risposte ad altre esigenze quotidiane?

Gli spostamenti devono essere giustificati in qualche modo?E' necessario produrre un’autodichiarazione? Dalle 5 alle 22 non è necessario motivare gli spostamenti all’interno del proprio comune. Invece, dalle 22 alle 5, anche all’interno del proprio comune, si deve essere sempre in grado di dimostrare che lo spostamento rientra tra quelli consentiti, anche con autodichiarazione.

Chi è separato o divorziato, può andare a trovare i figli minorenni? Sì. Questi spostamenti sono consentiti anche tra Comuni di aree differenti. 

E accompagnarli dai nonni per andarli a riprendere al termine della giornata di lavoro? È possibile ma fortemente sconsigliato, perché gli anziani sono tra le categorie più esposte al contagio da Covid. Pertanto, questo spostamento è ammesso solo in caso di estrema necessità.

È possibile fare la spesa in un comune diverso da quello in cui si abita? È possibile spostarsi in altri comuni per acquistare beni o usufruire di servizi solo ed esclusivamente se questi non sono disponibili nel proprio.

Si può uscire per acquistare beni diversi da quelli alimentari? Sì, non sono previste limitazioni alle categorie di prodotti acquistabili. 

Cosa significa “comprovate esigenze lavorative”? I lavoratori autonomi come faranno a dimostrarle? È sempre possibile uscire per andare al lavoro, anche se è consigliato lavorare a distanza, se possibile, o prendere ferie o congedi. “Comprovate” significa che si deve essere in grado di dimostrare che si sta andando (o tornando) al (dal) lavoro, anche tramite l’autodichiarazione.

Ci si può spostare per andare in chiesa o negli altri luoghi di culto? Sì, dalle 5 alle 22.

E' consentito uscire di casa per gettare i rifiuti? Sì, seguendo le normali regole già in vigore in ogni comune. 

Si può uscire con l'animale da compagnia? Sì, per le sue esigenze fisiologiche, ma senza assembramenti e mantenendo la distanza di almeno un metro da altre persone. 

Si può uscire per fare una passeggiata? Sì, dalle 5 alle 22.

È consentito fare attività motoria? Sì, dalle 5 alle 22.

L’accesso a parchi e giardini pubblici è possibile? Sì, salvo diverse specifiche disposizioni delle autorità locali, e a condizione del rigoroso rispetto del divieto di assembramento. 

Infine, si può usare l’automobile con persone non conviventi? Sì, purché nella parte anteriore della vettura ci sia il solo guidatore e due passeggeri al massimo per ciascuna fila di sedili posteriori, con obbligo per tutti i passeggeri di indossare la mascherina. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno