Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:12 METEO:AREZZO14°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 28 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella rende omaggio alla Marina sulla nave fregata Bergamini a Cipro

Sport lunedì 13 marzo 2023 ore 19:30

Arezzo, vittoria epica per un traguardo storico

Il trionfo a Livorno mancava da quasi 50 anni. Supremazia totale della squadra di Indiani. Pattarello e Cantisani i migliori. Traguardo vicino



AREZZO — Un pezzetto dei 100 anni di storia dell’Arezzo sono stati scritti ieri e i tifosi amaranto se lo ricorderanno per sempre. Una vittoria all’Armando Picchi di Livorno mancava dal 1975 quasi cinquant’anni, vincere a Livorno per 4-0 rafforza ancora di più l’impresa che hanno fatto i giocatori.

Le quattro reti rifilate ai labronici regalano una gioia immensa a tifosi e società, hanno certificato sul campo che la squadra amaranto è la più forte del campionato che si appresta a vincere tornando nel calcio professionistico. Nessuna scaramanzia sono i numeri che parlano da soli, a sette giornate dal termine l’Arezzo guida la classifica con sette lunghezze sulla Pianese, le ultime sei partite le ha vinte, ha la miglior difesa del girone E, Trombini non subisce reti da 417’. Sono numeri da prima della classe che ti portano a scrivere che l’obbiettivo dichiarato ad inizio stagione sia veramente ad un passo.

L’esperienza di Paolo Indiani giustamente riporta tutti con i piedi per terra, bene festeggiare la vittoria a Livorno ma da martedì tutti al lavoro concentrati per vincere la prossima gara contro un avversario difficile come lo sono tutte le squadre del girone senza stare a guardare chi sono.

Adesso al traguardo finale manca davvero poco, serve però l’ultimo sforzo quello per arrivare alla matematica certezza. Se il poker fatto al Livorno carica ancora di più tutto l’ambiente amaranto l’altra faccia della medaglia, la Pianese, subisce un nuovo colpo che ti può far perdere definitivamente le residuali speranze.

A Livorno l’Arezzo ha dato una lezione di calcio e di forza che solo le grandi squadre possono dare. Davanti a quasi 5000 spettatori, un derby vero da categorie superiori,0 la squadra amaranto ha giocato un grande calcio anche quando c’è stato da soffrire e ripartire dalla difesa.

Il Livorno ci ha provato subito dopo il fischio d’inizio e quando è rimasto in dieci per l’espulsione di Benassi. Anche in quella fase di gara la testa era quella giusta così che alla rete del vantaggio di Gucci, Castiglia ha messo il sigillo prima di andare al riposo. Il resto lo ha fatto il Livorno con il secondo rosso rimediato nel minuto di recupero del primo tempo da Lucarelli.

Il secondo tempo è stata una gestione semplice che ha regalato altre due reti per la gioia incontenibile dei 500 tifosi aretini presenti.

Gli uomini che Indiani ha mandato in campo sono stati impeccabili ma due di loro meritano una menzione speciale: Pattarello e Cantisani.

Il numero 10 amaranto ha giocato la migliore partita della stagione, meritava il gol, incontenibile ha mandato in tilt la difesa del Livorno che non è mai stata in grado di fermarlo se non con il fallo, meritava il gol, si è messo al servizio del collettivo facendo la differenza. Partita perfetta e questo finale di campionato per lui può diventare un passaggio importante per il futuro. Cantisani è un giovanissimo arrivato per ultimo ad Arezzo in punta di piedi. Non lo conosceva nessuno ma il ragazzo ha stoffa. La rete realizzata a Ponsacco aveva fatto vedere di che pasta è fatto, in una partita come il derby ha dimostrato di avere grandi numeri. Personalità, tecnica e il ragazzo vede la porta (non è un dettaglio da poco). Una doppietta splendida.

Adesso non ci lasciamo prendere dall’euforia e come dice Indiani continuano a lottare concentrati come abbiamo fatto ieri fino a che la matematica certezza non vi darà il via ai festeggiamenti.

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno