Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO15°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 20 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Giostra Saracino venerdì 09 giugno 2023 ore 18:50

Giostra, la Lancia d'oro dedicata a Signorelli

Opera realizzata dal maestro intagliatore Francesco Conti e dall'artista Sean Shanahan. Commenti positivi del Sindaco e dei Rettori dei quartieri



AREZZO — Svelato l’oggetto dei desideri di tutti i quartieristi. Questa mattina alla presenza del sindaco Alessandro Ghinelli, del consigliere delegato Paolo Bertini e dei Rettori dei quartieri Roberto Felici, Ezio Gori, Andrea Fazzuoli, Maurizio Carboni è stata presentata la lancia d’oro dedicata a Luca Signorelli.

Lancia d’oro molto bella che incontra la tradizione con l’interpretazione artistica di Sean Shanahan che ha realizzato la parte centrale dell'elsa della lancia e che a durante l'estate esporrà le proprie opere in Fortezza. Primo atto ufficiale compiuto stamani, la lancia d'oro è stata svelata ricevendo apprezzamenti positivi da parte dei Rettori e del Sindaco Ghinelli. Una lancia che unisce la tradizione alla contemporaneità dell'artista Sean Shanahan quella dedicata a Luca Signorelli nel cinquecentenario della morte avvenuta a Cortona nel 1523, nella Giostra di San Donato di sabato 17 giugno.

Il volto di Luca Signorelli alcune delle sue opere impreziosiscono la lancia d'oro nella parte superiore della lancia mentre nella parte inferiore Francesco Conti ha riportato i riferimenti centrali dell'elsa. Una lancia d'oro diversa ma molto bella che sarà sicuramente apprezzata dai quartieristi che da questa sera gli dedicheranno sogni d'oro.  

Durante la presentazione della lancia d'oro il sindaco Alessandro Ghinelli ha annunciato il luogo dove avverrà la cerimonia di consegna della lancia d'oro. Il luogo sarà il palco, che verrà leggermente modificato per accogliere sindaco e rettore vincitore, dove è posizionato l'Araldo durante la giostra e dove lo stesso annuncia il quartiere vincitore.

Luca Signorelli, pseudonimo di Luca d'Egidio di Ventura o più comunemente Luca da Cortona, è riconosciuto come uno dei maggiori interpreti della pittura rinascimentale. Discepolo di Piero della Francesca, pittore alla corte dei Medici sotto Lorenzo il Magnifico e precursore della “maniera moderna” sono celebri, tra le sue innumerevoli opere, gli affreschi dedicati alle scene del Giudizio Universale nella cappella di San Brizio nel Duomo di Orvieto, La Flagellazione custodita nella pinacoteca di Brera, il San Giorgio e il Drago conservato ad Amsterdam, oltre al contributo riconosciutogli nella raffigurazione del Testamento e morte di Mosè nella Cappella Sistina. Il Museo d'arte moderna e medievale di Arezzo custodisce quella che è considerata la sua ultima opera, la grandiosa pala della Madonna col Bambino e Santi. Di lui Giorgio Vasari scrisse: "Quella persona che col fondamento del disegno e degli ignudi particolarmente, e con la grazia della invenzione e disposizione delle istorie, aperse alla maggior parte degli artefici la via all'ultima perfezione dell'arte".

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno