Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:AREZZO19°36°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 13 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Campi Flegrei, le immagini dei satelliti mostrano la «possibile» causa dei terremoti
Campi Flegrei, le immagini dei satelliti mostrano la «possibile» causa dei terremoti

Cultura mercoledì 16 novembre 2016 ore 07:00

Tempo di Polifonico

Il concorso è in programma il prossimo fine settimana con cori provenienti da tutta Italia



AREZZO — È in programma sabato 19 e domenica 20 novembre la trentatreesima edizione del Concorso polifonico nazionale organizzato dalla Fondazione Guido D’Arezzo

Sono 14 i cori provenienti da tutta Italia che vi prenderanno parte distinti nelle tre categorie: Cori misti, quelli dai 16 ai 40 coristi, Cori pari, da 12 a 40, Gruppi vocali, da 4 a 16.

“Durante il prossimo fine settimana - ha dichiarato il sindaco Alessandro Ghinelli - Arezzo torna a essere Città della Musica riaffermando il ruolo centrale di questa espressione artistica nella stagione culturale. In questa occasione parliamo di polifonia e questo mi permette innanzitutto di ringraziare la Fondazione Guido d'Arezzo per il lavoro che svolge e che consente ad Arezzo di mantenere una supremazia nazionale nel genere. Il concorso sarà ospitato come da tradizione nella chiesa di San Michele. Ma non solo: c'è tutto un contorno di spettacoli che coinvolgono altri luoghi prestigiosi della città come pieve e Teatro Petrarca in un circuito di eventi coinvolgente e di qualità”.

Il presidente della Fondazione Slavka Taskova Paoletti: “dopo un anno di lavoro, è tempo di un primo bilancio: intanto abbiamo realizzato la Festa della musica in Piazza Guido Monaco, un luogo non qualsiasi visto che Guido è il nostro ambasciatore in tutto il mondo. Grazie a lui e al lavoro congiunto di tanti soggetti che si occupano di musica e teatro, il nome di Arezzo sta uscendo dalle mura cittadine e si sta diffondendo. Dopo il concorso internazionale ecco infatti il concorso nazionale. E c’è un'altra idea: un concorso internazionale per la realizzazione di un monumento a Guido Monaco da collocare al Colle del Pionta. Abbiamo già cominciato a pensarci. Un ringraziamento alla Fondazione Nicodemo Settembrini per il suo contributo”.

Per i Cori misti gareggeranno Ensemble Incantus di Civitavecchia diretto da Riccardo Schioppa, Coro Polifonico Sant’Antonio Abate di Cordenons diretto da Monica Malachin e il Coro Polifonico Santa Barbara di Massa Marittima diretto da Maurizio Morgantini.

Per i Cori pari: La Bottega Musicale di La Loggia diretta da Dario Ribechi, Erato di Pescara diretto da Serena Marino, Coro La Rupe di Quincinetto diretto da Domenico Monetta, Coro Sine Nomine di Teramo diretto da Ettore Sisino, Vogliam Cantare di Trento diretto da Maria Cortelletti.

Per i Gruppi vocali: Genova Vocal Ensemble di Genova diretto da Roberta Paraninfo, Ensemble Vocale Mousikè di Muggio diretto da Luca Scaccabarozzi, Ensemble Vocale Compagnia Virtuosa di Pescara diretta da Serena Marino, Ensemble Vocale Academia di Salerno diretto da Roberto Maggio, Ensemble Madrigalistico Sikelia di Termini Imerese diretto da Loredana Russo, Vogliam Cantare di Trento diretto da Maria Cortelletti.

Ogni gruppo dovrà presentare un programma di tre brani: uno scritto tra il 1450 e il 1650, uno scritto tra il 1650 e il 1950, uno di autore italiano scritto dopo il 1950. Giuria come al solito di grande prestigio con docenti di conservatorio, direttori di coro e musicisti: Peter Broadbent, Alessandro Caldario, Franca Floris, Luigi Marzola e Matteo Valbusa.

Il programma prevede un’anteprima venerdì 18 novembre con la Scuola per direttori di coro e la Masterclass di direzione di coro con il maestro Peter Broadbent che durerà fino a domenica 20 novembre nella sede della Fondazione Guido d’Arezzo.

Spazio poi al concorso vero e proprio che si aprirà sabato 19 alle 17,30 nella chiesa di San Michele con la categoria gruppi vocali e alle 21 con il concerto finale della masterclass e il concerto degli allievi del Liceo Musicale di Arezzo. Il concorso proseguirà domenica 20 novembre alle 10,30 con la categoria cori a voci pari e alle 15 con la categoria cori a voci miste. Alle 16,30 l’evento si trasferirà in pieve con il concerto dei cori partecipanti e la premiazione. Il trentatreesimo Concorso polifonico nazionale è dedicato alla memoria di Mario Bucciolotti, fondatore del concorso stesso. Durante la cerimonia di premiazione saranno rivelati anche i vincitori del quarantatreesimo Concorso internazionale di composizione Guido d’Arezzo e del primo Concorso nazionale canta Petrarca. 

Gran finale al Teatro Petrarca grazie alla collaborazione tra Fondazione e Libera Accademia del Teatro: andrà in scena la commedia musicale “Gnicche, brigante gentiluomo”. Testo e regia di Uberto Kovacevich. Tutti i concerti sono a ingresso gratuito, per lo spettacolo al Petrarca biglietti presso Officine della Cultura.

Il maestro Lorenzo Donati: “non dimentichiamo i 25 allievi che verranno ad Arezzo, anche dalla Sardegna, per studiare direzione di coro: questo dimostra che c'è interesse per questa scuola ma soprattutto un lavoro duro e serio alle spalle”.

Amina Kovacevich: “la collaborazione tra artisti è importante ed è il nostro modus operandi. In scena andranno attori bravissimi, alcuni già affermati, altri in via di formazione provenienti dalla Libera Accademia e ragazzi della Vox Cordis. Una dedica particolare per questo spettacolo va a Roberto Ciofini recentemente scomparso”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno