Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:22 METEO:AREZZO11°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 01 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cinema, addio a Paolo Taviani

Cultura lunedì 03 gennaio 2022 ore 12:00

Torna ad alzarsi il sipario del Teatro Virginian

Dopo lo stop per la pandemia l'associazione culturale La Filostoccola propone dodici titoli con il cartellone "Radici"



AREZZO — Le porte del Teatro Virginian finalmente riaprono. Dopo un lungo stop, il sipario tornerà ad alzarsi su “Radici”, la nuova stagione teatrale 2022. Un titolo dal forte significato simbolico che ben descrive i progetti e gli obiettivi a cui l’associazione culturale La Filostoccola, da anni al timone del piccolo gioiello di via de’ Redi 12, ha sempre perseguito con passione impegnandosi a portare in terra aretina il meglio del teatro contemporaneo italiano. 

Ideata e organizzata dalla Filostoccola con il sostegno della Fondazione Guido d’Arezzo, “Radici” si preannuncia ricca di appuntamenti: dodici titoli che, da gennaio a giugno, animeranno i pomeriggi e le serate del pubblico aretino fra debutti, nuovi arrivi e graditi ritorni. Non mancherà, inoltre, tra le novità di quest’anno, anche un nutrito cartellone dedicato a bambini e ragazzi.

“Siamo orgogliosi ed emozionati, e non vediamo l’ora che i riflettori del nostro Teatro Virginian tornino ad accendersi – dichiara Daniele Marmi, direttore artistico e docente della Filostoccola – La stagione 2022 si intitola ‘Radici’ perché, in questo particolare momento, vogliamo che il vento non ci scalzi. E questo nostro desiderio di ripartenza si è tradotto in un cartellone ricchissimo con sette spettacoli in serale ai quali si aggiungono altri cinque appuntamenti pomeridiani dedicati al mondo dei più piccoli. Verranno a trovarci compagnie provenienti da tutta Italia, mentre altri spettacoli saranno decisamente più a chilometro zero; non ci faremo mancare i debutti e andranno in scena anche alcune produzioni targate La Filostoccola che ci vedranno calcare il palcoscenico in prima persona”.

Si parte sabato 8 gennaio, alle 17, con il primo appuntamento del cartellone per bambini: ad inaugurare la stagione 2022 sarà, infatti, la “Ravanellina” di Nata Teatro, uno spettacolo scritto e interpretato da Eleonora Angioletti, con la regia di Giorgio Castagna, entrambi docenti della Scuola di recitazione targata La Filostoccola. La programmazione pensata per i più piccoli proseguirà, poi, sabato 12 febbraio con “Il vestito nuovo dell’imperatore”, nuova produzione della Filostoccola liberamente tratta dalla celebre favola di Hans Cristian Andersen; sabato 26 marzo con Cinzia Corazzesi e la sua “Acqua Matta” (Nata Teatro); sabato 23 aprile con “C’era due volte il Barone Lamberto” di 100X100 Teatro e sabato 28 maggio con “I fratelli Grimm” di Temple Theatre.

Gli spettacoli in serale prenderanno, invece, il via giovedì 20 gennaio alle 21 con “Bobby e Amy”, una produzione Khora Teatro diretta dal noto regista contemporaneo Silvio Peroni. Venerdì 18 febbraio sarà, poi, la volta di Riccardo Goretti con il suo esilarante “Riccardo legge Goretti”, mentre venerdì 11 marzo troveremo nuovamente sul palcoscenico del Virginian gli attori Daniele Marmi e Alessandro Marini con “La commedia degli errori” diretta da Eugenio Allegri. Debutterà, invece, venerdì 15 aprile, “Gramscic” la nuova produzione firmata La Filostoccola” che vedrà Daniele Marmi, Guglielmo Favilla e Paolo Cioni, tre volti noti della serie tv Sky “I delitti del BarLume” portare in scena il dissacrante testo di Aureliano Delisi. Sabato 20 maggio il sipario si alzerà, poi, su “Che aspettate a bruciarmi?”, una coproduzione Nata Teatro e La Filostoccola, con Giorgio Castagna e la regia di Giuliano Bonanni. Doppio appuntamento, infine, per il mese di giugno: venerdì 3 giugno i riflettori si accenderanno su “Inverno”, l’adattamento italiano di Michele di Mauro dello spettacolo firmato dall’autore norvegese Jon Fosse, mentre venerdì 24 giugno la stagione chiuderà in bellezza con la nuova coproduzione Officine della Cultura-La Filostoccola. Si tratta dell’opera del giovane drammaturgo uruguayano Santiago Sanguinetti, “Breve apologia del caos”, diretta da Simone Luglio e interpretata dagli attori Eleonora Angioletti, Giorgio Castagna, Riccardo Goretti e Daniele Marmi.

Per accedere agli spettacoli della stagione teatrale, sarà necessario essere in possesso del Super Green Pass e indossare la mascherina FFP2. Per ulteriori informazioni su costi e prenotazioni contattare il numero 3338459441.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno