Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO15°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 24 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)

Cronaca mercoledì 03 giugno 2020 ore 17:03

Ponte del 2 giugno, 150 Carabinieri sul territorio

Controlli a tappeto in Casentino con oltre 450 persone fermate. Verificati anche una settantina di esercizi commerciali e ristoranti



CASENTINO — Carabinieri in forza per controllare il territorio e verificare il corretto rispetto delle norme anti-contagio.

Questo fine settimana, caratterizzato manche dal ponte de 2 giugno, i militari dell'Arma sono scesi sulle strade del Casentino al gran completo. Ben 150 uomini che hanno perlustrato il territorio h24. Sono state eseguite verifiche in ben 70 attività commerciali e ristoranti e fermate oltre 450 persone.

Tra i giovani continua il fenomeno del ricorso alle sostanze stupefacenti, addirittura anche dell'eroina. I Carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile hanno segnalato alla Prefettura di Arezzo una ragazza di 19 anni per possesso di alcuni grammi di marijuana. La giovane era in compagnia di un'amica straniera che è stata a sua volta denunciata per mancata esibizione di un valido titolo di soggiorno sul territorio nazionale. 

Un 23enne, invece, è stato segnalato dopo aver assunto eroina servendosi. I Carabinieri della Stazione di Strada in Casentino hanno trovato il ragazzo ancora con la siringa in mano.

Corese folli in auto, in preda ai fumi dell'alcol, a Rassina, Bibbiena e Castel San Niccolò. I Carabinieri della Stazione di Rassina e quelli di Strada in Casentino hanno faticato non poco a contenere la guida spericolata di due casentinesi, piuttosto adulti, che già in passato erano stati denunciati per guida in stato di ebbrezza. Ad uno di essi è stato trovato un coltello a serramanico, ragione per la quale è stato anche denunciato per possesso e porto di armi/oggetti atti ad offendere.

I Carabinieri della Stazione di Bibbiena, infine, hanno denunciato due stranieri per violazioni in materia di misure di prevenzione antimafia e accattonaggio molesto. Nel primo caso si tratta di un cittadino rumeno sottoposto a sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno e permanenza al domicilio nelle ore notturne. Con altre persone, a loro volta finite “nei guai” con la giustizia in passato, circostanza aggravante, vagava di notte per il centro di Bibbiena quando avrebbe dovuto restare a casa.

Nel secondo caso, sono intervenuti in soccorso dei residenti in zona Santa Maria del Sasso di Bibbiena, poiché un uomo nigeriano, già autore di condotte simili, pretendeva offerte di denaro. È stato denunciato per accattonaggio molesto e rimpatriato dal Comune di Bibbiena, in direzione di Prato, sua ultima residenza, con foglio di via obbligatorio. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno