Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:58 METEO:AREZZO12°28°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 17 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Conte e la crisi elettorale dei Cinquestelle. Ma che c’entra il governo Draghi?

Cronaca martedì 24 marzo 2015 ore 09:25

Caso Piscaglia, le confessioni di Padre Gratien

​Nell'incidente probatorio, durato tre ore, Padre Faustin ha confermato di aver saputo dal frate congolese alcune cose su zio Francesco, un personaggio inesistente secondo la procura



AREZZO — Il parroco di Ca Raffaello, rimasto in Africa per tre mesi, ha confermato che Padre Gratien gli avesse parlato di zio Francesco senza tuttavia discostarsi dalla versione già emersa, ovvero che questa persona avrebbe accompagnato Guerrina a Sestino il giorno in cui scomparve. Padre Faustin è apparso sereno ed ha risposto con puntualità alle domande del gip del Tribunale di Arezzo Piergiorgio Ponticelli e del pm Marco Dioni nonché degli avvocati Luca Fanfani in rappresentanza di Padre Gratien e Francesca Faggiotto per Mirko Alessandrini, entrambi presenti in aula. Al termine dell'incidente probatorio è stato accompagnato in auto e non ha rilasciato dichiarazioni. "Siamo soddisfatti per la presenza e le conferme di Faustin - ha detto l'avvocato Francesca Faggiotto - ma l'incidente probatorio non ha aggiunto niente di più e soprattutto non ci dice dove è Guerrina. Siamo preoccupati per il figlio Lorenzo che la cerca disperato". 

Padre Gratien è apparso invece preoccupato e non ha voluto parlare con i giornalisti. Per lui l'avvocato Fanfani: "Gratien poteva andare via dall'Italia quando voleva - ha detto il legale - e non lo ha fatto. A questo punto affronterà anche eventuali cambiamenti di scenario se ce ne fossero tenendo presente però che oggi le dichiarazioni di Faustin sono le stesse rilasciate a settembre anche se in altra veste processuale. Se non sono bastate a cambiare le cose prima non vedo perché dovrebbero farlo ora. Non essere preoccupati sarebbe tuttavia sciocco dunque rimaniamo pronti a tutto".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno