Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:04 METEO:AREZZO11°20°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 21 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sorrentino: «Parthenope? Il miracolo della giovinezza»

Attualità mercoledì 14 gennaio 2015 ore 11:45

Chimera Arcobaleno elegge il nuovo consiglio

Nella foto da sinistra: Angela Cardeti, Flavio Romani, Roberto Ciofini, Veronica Vasarri, Cristina Betti, Vanessa Romeo, Gianni Redi

Oltre ai tanti soci, folta la presenza di politici che hanno dimostrato ampia disponibilità a sostenere i diritti e le unioni tra persone omosessuali



AREZZO — Si è tenuto domenica 11 gennaio il secondo Congresso del Comitato Arcigay di Arezzo “Chimera Arcobaleno” affollando il circolo Arci Karemaski con una nutritissima presenza di iscritti e iscritte ma anche tanti ospiti, tra cui politici e rappresentanti delle istituzioni locali che hanno espresso un forte sostegno all’associazione per i diritti Lgbt aretina e ampia disponibilità a supportare i progetti, le proposte e le istanze della comunità gay, lesbica, bisex e transessuale.

Ha aperto i lavori il presidente nazionale Arcigay Flavio Romani e hanno portato il loro contributo anche la Senatrice Donella Mattesini, Elisa Viti - presidente Arci Arezzo, l’Assessore alle politiche giovanili Comune di Arezzo Francesco Romizi, Erica Rampini, Assessore al Comune di Monte S. Savino, Angelo Rossi di Liberaperta, Stefano Ferri della lista civica “Insieme possiamo”, Paolo Pezzati e Francesco Tozzi di SEL, il consigliere comunale Marco Tulli e il capogruppo Pd in Consiglio Comunale, nonché candidato a Sindaco di Arezzo, Matteo Bracciali che ha chiesto l’aiuto dell’associazione per affrontare la questione del riconoscimento delle unioni e delle famiglie omosessuali, dichiarando di non avere impedimenti all’eventuale trascrizione di matrimoni celebrati all’estero tra persone dello stesso sesso.

A confermare l’ottimo lavoro, anche di rete, svolto fino ad oggi da comitato Arcigay aretino, hanno partecipato ai lavori congressuali anche membri delle vicine associazioni: Movimento Pansessuale Arcigay Siena, Omphalos Arcigay e Arcilesbica Perugia e Noi Naturalmente del Valdarno aretino.

Dopo la relazione di resoconto degli ultimi 3 anni di attività fatta dalla Presidentessa uscente di Chimera Arcobaleno Cristina Betti, alla quale sono andati i ringraziamenti e gli attestati di stima da parte di tutti gli intervenuti, sono state votate le nuove cariche sociali di Arcigay Arezzo e risultano eletti: Veronica Vasarri in qualità di Presidente, Gianni Redi come Segretario e Cristina Betti, Angela Cardeti, Roberto Ciofini,Vanessa Romeo e Michele Nocetti come membri del nel nuovo consiglio direttivo, una squadra che coniuga continuità e rinnovamento e proseguirà il lavoro e i progetti già iniziati oltre a realizzare tutti i suggerimenti raccolti durante il congresso.

"A Cristina Betti, presidente uscente e socia fondatrice di Chimera Arcobaleno va innanzitutto un doveroso e sentito ringraziamento per il lavoro, non sempre facile, svolto fino ad oggi – è la dichiarazione della neo-presidentessa Veronica Vasarri – insieme a lei e ai tanti soci e socie volontari*, con una rinnovata energia, cercheremo di far crescere l’associazione, eliminare le discriminazioni e le disparità per le persone Lgbt ed essere sempre più presenti in città, in provincia e nella società tutta per realizzare un cambiamento culturale che valorizzi le differenze piuttosto che discriminarle".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno