Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO11°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Salari, premierato, redditometro, a Trento il duello (sul palco) Meloni-Schlein

Attualità giovedì 08 gennaio 2015 ore 17:47

“I nostri doveri dopo la strage di Charlie Hebdo”

Il pro Sindaco Stefano Gasperini interviene in merito all'attacco terroristico a Parigi



AREZZO — "I terroristi che hanno sparato nei locali di Charlie Hebdo non hanno soltanto ucciso 12 persone ma hanno anche colpito valori irrinunciabili: la libertà di espressione e di critica, il diritto a manifestare le proprie idee e, in una parola, la democrazia - lo scrive in una nota Stefano Gasperini -  Alla giustizia francese spetta adesso il compito di dimostrare che in Francia e in Europa non si può uccidere impunemente. Lo deve alle persone che hanno pagato con la vita le loro idee, lo deve a tutti coloro che credono nella civile convivenza. A tutti noi spettano altri compiti. Il primo è non pensare che quanto accaduto a Parigi non sia un problema nostro. Il cosiddetto Califfato dello Stato Islamico è oggi il principale nemico di ogni paese democratico. Il secondo è non fare confusione tra terrorismo e Islam, non mettere sullo stesso piano chi uccide nel nome del suo Dio e chi crede nel suo Dio. Il terzo è rispondere alla violenza con tutta la fermezza necessaria per affermare i principi di libertà, rispetto, tolleranza e civile convivenza.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno