Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:AREZZO16°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 18 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Attualità giovedì 09 aprile 2015 ore 13:34

Maltempo, arrivano i primi contributi

Arriva qualche buona notizia per le imprese della provincia di Arezzo colpite dagli eventi calamitosi del 5 marzo scorso



AREZZO — “La Regione Toscana ha aperto un bando, in scadenza il prossimo 27 maggio, per la concessione di microcredito alle imprese colpite -  dice il responsabile dei progetti speciali dell’associazione di categoria Marco Poledrini, - ogni impresa può ottenere un finanziamento a tasso 0% per un importo totale che va dalle 5mila alle 25mila euro, a seconda dei danni subiti, strutturali o legati anche alla forzata sospensione dell'attività. La restituzione del finanziamento avviene a partire dall’anno successivo, in un numero di rate mensili variabile da un minimo di 36 ad un massimo di 120 rate. Insomma, tempi lunghi che consentono una pausa di respiro e assecondano la ripresa”.

Ma non è tutto. Le buone notizie raddoppiano infatti per le imprese ricettive e i pubblici esercizi colpiti dalle calamità naturali. 

“Questa tipologia di aziende può accedere anche agli aiuti stanziati dall'Ente Bilaterale del Turismo Toscano, l’ente mutualistico che lega le associazioni datoriali con quelle dei sindacati dei lavoratori -  prosegue Poledrini - è previsto un importo massimo di 5mila euro ad impresa, e comunque non superiore al 20% delle spese documentate per il ripristino dell'attività. Non moltissimo forse, ma va specificato che il contributo dell’Ebtt è cumulabile con qualsiasi altro contributo erogato da altri enti pubblici e/o privati”.

I contributi saranno erogati fino a capienza del fondo messo a disposizione dall’Ebtt, pari a centomila euro, rispettando lo stretto ordine cronologico di ricezione della domanda (farà fede il timbro postale). 

L’associazione di categoria fa sapere poi che sono attive anche diverse convenzioni con le principali banche del territorio per la concessione di finanziamenti a tasso agevolato.

Per quanto riguarda le imprese che abbiano avuto danni connessi alla prolungata interruzione della fornitura di energia elettrica, nel caso tale interruzione abbia avuto una durata di almeno 8 ore, Enel prevede degli indennizzi automatici, dunque erogati senza bisogno di fare alcuna richiesta. L'entità dell’indennizzo per le utenze non domestiche va da un minimo di 150 ad un massimo di 1.500 euro per le utenze non domestiche e verrà erogato direttamente in bolletta nel giro di circa 2 mesi dall'evento.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno