Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:AREZZO20°39°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 19 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine
La corsa dei russi in moto per evitare le bombe ucraine

Sport mercoledì 03 maggio 2017 ore 12:00

Nuoto neonatale, numeri da record ad Arezzo

La Chimera Nuoto traccia un bilancio positivo dell'attività rivolta a chi tra zero e quattro anni. Magara: "Le famiglie hanno capito l'importanza del nuoto neonatale come strumento per favorire nel bambino una serena relazione con l'ambiente acquatico"



AREZZO — Trecento famiglie in vasca per i corsi di nuoto neonatale. La Chimera Nuoto traccia un bilancio particolarmente positivo della propria attività rivolta ai bambini tra zero e quattro anni, con un numero record di partecipanti che da settembre hanno affollato i due palazzetti del nuoto di Arezzo e di Foiano della Chiana. Il recente avvio dei corsi primaverili in programma fino a giugno e l'organizzazione nel mese di maggio di una nuova edizione del Baby Aquatics Day permetteranno ora di incrementare ulteriormente il numero dei più piccoli nuotatori della società aretina che, in vista della bella stagione e delle vacanze estive, potrà così continuare a promuovere la sicurezza in acqua fin dai primi mesi di vita.

Anni di studi e di esperienza hanno dimostrato come il nuoto possa essere la prima disciplina sportiva di ogni bambino e come già a tre mesi sia possibile imparare a galleggiare e a muoversi in piscina, dunque la Chimera Nuoto rinnova di stagione in stagione il proprio impegno anche nel nuoto neonatale. La società, affiliata alla "Scuola nazionale di educazione acquatica infantile", è stata la prima in provincia ad aver investito sul nuoto neonatale nel lontano 1998, portando ad Arezzo il "Metodo Giletto" che sfrutta l'ambiente acquatico per favorire lo sviluppo affettivo, cognitivo, linguistico e motorio del bambino. Nel nuoto baby è di fondamentale importanza anche il ruolo del genitore che sta in vasca con il figlio e che con la sua presenza stimola l'apprendimento e il divertimento: la serenità e la tranquillità dell'adulto si trasferiscono in acqua al bambino e gli garantiscono fiducia nei propri mezzi, permettendogli in molti casi di imparare a nuotare prima ancora di iniziare a camminare.

«Le famiglie aretine - spiega il direttore sportivo Marco Magara, responsabile del "Metodo Giletto" per il centro Italia, - hanno capito l'importanza del nuoto neonatale come strumento per favorire nel bambino una serena relazione con l'ambiente acquatico e per acquisire sicurezza. Le trecento famiglie coinvolte nell'ultima stagione sono la miglior testimonianza della bontà del percorso proposto».

Il nuoto neonatale, coordinato da Carla Mazzoli, fa affidamento su uno staff tecnico preparato e aggiornato con Benedetta Caneschi, Valentina Falsini, Lucia Moccia, Eleonora Roggi, Nicola Romanelli, Stefania Roncolini, Marta Zacchei e Serena Zavarone. Questi istruttori saranno impegnati al servizio delle famiglieanche in occasione della decima edizione del Baby Acquatics Day, l'evento in programma nelle mattine di domenica 21 maggio alla piscina di Arezzo e di domenica 28 maggio alla piscina di Foiano della Chiana con cui la Chimera Nuoto offrirà a tutti i genitori l'opportunità di vivere una lezione di nuoto neonatale completamente gratuita.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno