Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:49 METEO:AREZZO11°26°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Commesso eroe salva la collega dal rapinatore con la pistola puntata

Sport martedì 07 maggio 2024 ore 22:50

Onore all'Arezzo ma è la Juve che va avanti

Partita decisa dal VAR con un rigore trasformato da Savona al 71' il raddoppio al 99' di Damiani. Il grande cuore amaranto non basta per andare avanti



AREZZO — JUVENTUS NEXT GENERATION - AREZZO 2 - 0 (0-0)

71' Savona, 99' Damiani

L'Arezzo non ce la fa a battere la Juventus Next Generation assoluta bestia nera per la squadra di Indiani sempre sconfitta in questa stagione dagli uomini di Brambilla. Protagonista assoluto della serata il VAR. Nel primo tempo annulla giustamente una rete ai bianconeri per un fallo su Damiani al limite dell'area. Nel secondo tempo Rosso per Renzi ma il VAR richiama il direttore di gara che trasforma in giallo il fallo del 14 amaranto per poi assegnare un calcio di rigore per fallo di mano evidenziato sempre dal VAR di Settembrini in area che il direttore di gara non aveva visto.

Dopo il rigore trasformato da Savona arrembaggio amaranto senza riuscire a sfondare il muro bianconero. 

L'Arezzo ha giocato bene provando in tutti i modi a cercare la vittoria senza riuscire nell'impresa che avrebbe regalato il secondo turno a società e tifosi. Un bilancio ottimo della stagione che aveva riportao il Cavllino in C dopo l'inferno della serie D.

Prepartita

Dentro o fuori, stasera l'Arezzo si gioca tutto per andare avanti in questa stagione che lo ha visto di nuovo protagonista tra i professionisti. Playoff con gara secca ad Alessandria contro la Juventus Next Generation. La formula obbliga alla vittoria la squadra amaranto arrivata dietro alla Juve NG nella stagione regolare. Questa sera conta solo vincere.

Primo tempo

Arezzo in completo amaranto, forte pioggia ad Alessandria campo pesante.

La prima occasione della partita al 9' è per l'Arezzo. Guccione batte al volo la palla respinta dalla difesa bianconera sfiorando il palo alla destra di Daffara. Occasione vera per sbloccare il match per il fantasista amaranto.  

Juventus in vantaggio ma ci pensa il VAR. La prima volta del var al 13' cancella il gol di Sekulov. Ripartenza dal limite dell'area bianconera viziata da un fallo di Nonge ai danni di Damiani non rilevato dal direttore di gara Sacchi di Macerata che lascia correre. Non lascia correre la sala var che richiama l'attenzione dell'arbitro per rivedere il fallo ai danni di Damiani cambiando decisione andando ad assegnare calcio di punizione dal limite a favore del cavallino.

Nella fase centrale del primo tempo è più Juventus che Arezzo. Al 22' Cerri davanti a Trombini per pochissimo in scivolata non aggancia per battere a rete. 

Primo cambio della gara Indiani al 26' è costretto a mandare in campo Foglia, Damiani non ce la fa a proseguire la gara.

Al 32' Haza calcia dal vertice sinistro dell'area la palla esce di poco alla sinistra di Trombini.

Dopo la mezz'ora l'Arezzo sale in cattedra alzando il baricentro del gioco. Al 37' è Settembrini dalla distanza a calciare in porta, la palla lambisce il palo alla destra di Daffara.

Ancora Arezzo in avanti al 39'. Gucci di testa su corner battuto da Guccione, la punta amaranto non trova la porta. 

L'ultimo assalto amaranto alla porta di Daffara al 42' un rasoterra di Mawuli esce di pochissimo.

Il primo tempo si chiude dopo 3' di recupero. Bella prova della squadra di Indiani ma nel secondo tempo servirà segnare per vincere e continuare il cammino.

Secondo tempo

Si torna in campo con l'Arezzo sempre in avanti. Occasione amaranto al 47', Coccia colpisce il palo alla destra di Daffara la palla esce sul fondo. Sfortunato il numero 27 amaranto.

Continua a spingere l'Arezzo. Minuto 49' Polvani recupera è Settembrini che ci prova appena dentro l'area bianconera attento il portiere Juventino. 

L'Arezzo prosegue a dettare i tempi all gara tenendo alta la squadra alla ricerca del gol del vantaggio. 

Esce dalla morsa amaranto la Juventus, Haza serve Sekulov in area che batte a rete ma Trombini ci mette la mano deviando in angolo.

Occasionissima Arezzo. Siamo al 62' Guccione serve in area Gucci che colpisce prima di testa poi riprende palla favorito da un rimpallo ma calcia male da ottima posizione.   

Rosso per Renzi. Fallo del numero 14 amaranto su Nonge. Ancora il VAR protagonista richiama l'arbitro e dopo aver visto le immagini cancella il rosso alzando quello giallo per l'uomo di Indiani. 

Rigore a favore della Juventus. Ancora il VAR ma questa volta richiama Sacchi al 70' per visionare il tocco di mano in area di Settembrini. Le immagini evidenziano il tocco è rigore. Dal dischetto Savona porta in vantaggio i bianconeri.

Indiani mette in campo Gaddini e Pattarello provando il tutto per tutto. Arezzo in avanti con Pattarello il suo sinistro esce di pochissimo. Ancora Arezzo in pressing.

Guccione che botta al 78', la palla sembra in porta Pedro Felipe tocca ma Daffara salva la Juventus.

Doppio cambio al minuto 80' per mister Brambilla fuori Nonge e Cerri in campo Salifou e Mbangula. Indiani prova il tutto per tutto dentro Castiglia e Sebastiani il mister amaranto richiama Mawuli e Polvani.

Saranno 7' i minuti di recupero. l'Arezzo deve segnare due gol per andare al secondo turno playoff.

Al 92' Anghelè si divora il raddoppio servito in area tutto solo calcia alle stelle. Arezzo stremato ma continua a spingere.

Raddoppia Damiani su azione in contropiede all'ultima azione del 9' minuto di recupero. 

Finisce al 99' il campionato dell'Arezzo eliminato ai playoff dalla Juventus con qualche rammarico per la gara di questa sera consapevole di aver giocato un grandissimo campionato oltre tutte le aspettative iniziali.

Il Tabellino

JUVENTUS NEXT GEN (3-4-2-1): 30 Daffara; 2 Savona, 5 Muharemovic, 4 Pedro Felipe; 15 Comenencia (95' 14 Mulazzi), 7 Hasa, 26 Damiani, 19 Rouhi; 44 Sekulov (84' 36 Anghelè), 8 Nonge (80' 29 Salifou); 9 Cerri (80' 11 Mbangula).

A disposizione: 25 Scaglia, 35 Fuscaldo, 3 Stramaccioni, 20 Iocolano, 21 Palumbo, 23 Mancini, 33 Perotti, 41 Bonetti, 50 Da Graca.

Allenatore: Massimo Brambilla

AREZZO (3-4-2-1): 1 Trombini; 17 Lazzarini, 6 Polvani (83' 29 Sebastiani), 2 Montini (72' 11 Gaddini); 14 Renzi, 18 Damiani (26' 24 Foglia, 72' 10 Pattarello), 16 Mawuli (83' 21 Castiglia), 27 Coccia; 8 Settembrini; 7 Guccione; 28 Gucci.
A disposizione: 12 Ermini, 22 Borra, 3 Donati, 4 Risaliti, 5 Bianchi, 9 Ekuban, 13 Chiosa, 20 Catanese.

Allenatore: Paolo Indiani

Arbitro: Gabriele Sacchi di Macerata 

Assistenti: Giuseppe Cesarano di Castellammare di Stabia, Giovanni Pandolfo di Castelfranco 

Quarto ufficiale: Giorgio Vergaro di Bari

Reti: 71' Savona, 99' Damiani

Recupero: pt. 3', st. 7'

Ammoniti: 14' Damiani, 28' Montini, 65' Renzi

Note: angoli 5-5


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno